Schede Grafiche

Produzione Nvidia da TSMC nel 2021, serie RTX 30 Super o architettura Hopper in arrivo?

Secondo gli ultimi rumor provenienti da Digitimes, Nvidia potrebbe spostare la propria produzione di GPU da Samsung a TSMC già nel 2021. Vedremo quindi una nuova famiglia di GPU arrivare già il prossimo anno oppure vale ancora la pena di portarsi a casa una scintillante nuova RTX serie 30 (sempre che riusciate a trovarla)?

La nuova architettura Ampere di Nvidia, cuore delle nuove schede video RTX 3090, RTX 3080, RTX 307o e delle future GPU che verranno annunciate dal colosso americano, si basa sul processo produttivo a 8nm di Samsung. Recenti voci di corridoio sembrano indicare che l’azienda capitanata da Jensen Huang voglia spostare la propria produzione di chip nelle fonderie di TSMC già nel 2021.

produzione chip tsmc wafer

Considerando che il CEO di Nvidia ha sempre voluto diversificare la propria catena di approvvigionamento di chip per non dipendere da un unico produttore, non stupisce che l’azienda voglia affidare parte del proprio lavoro agli stabilimenti taiwanesi. Tuttavia TSMC possiede nodi produttivi da 7nm (e inferiori) che permettono di produrre chip con caratteristiche migliori di quelli fabbricati da Samsung. Questo significa che vedremo sul mercato una nuova famiglia di GPU da parte di Nvidia già l’anno prossimo?

Non proprio. Viste le enormi differenze nei processi produttivi di Samsung e TSMC, portare la produzione da un nodo all’altro potrebbe comportare del lavoro extra, tuttavia dovrebbe essere relativamente facile calcolando che Nvidia già produce la propria GPU A100 nelle fonderie a 7nm. I chip risultanti non saranno tuttavia equivalenti a quelli prodotti nelle fabbriche di Samsung, ciò comporterebbe non poca confusione se Nvidia decidesse di vendere delle RTX 3080 o RTX 3090 con GPU prodotte a 7nm a fianco di quelle “disponibili” ora sul mercato.

È quindi molto probabile che le nuove GPU possano arrivare sul mercato come varianti Super delle suddette schede, esattamente come è già successo con le RTX serie 20.

C’è un ultima possibilità. L’architettura che seguirà Ampere dovrebbe chiamarsi Hopper e dovrebbe essere basata sul processo produttivo a 5nm di TSMC. Le voci riguardo a Nvidia che sposta il carico di lavoro verso gli stabilimenti TSMC potrebbe semplicemente riguardare l’inizio della produzione delle GPU Hopper.

Calcolando inoltre che Ampere è stata rimandata a causa Covid-19 (le GPU erano attese per la tarda primavera o l’inizio dell’estate del 2020), Hopper potrebbe già essere pronta entro la fine del 2021. Nvidia ha un ciclo di aggiornamento dei propri prodotti che va dai 18 ai 24 mesi e quindi non sarebbe una completa sorpresa.

Ovviamente la velocità con cui Nvidia deciderà di mettere in commercio le GPU Hopper dipenderà anche moltissimo da come AMD sarà in grado di rispondere alle RTX serie 30.

Nvidia Shield TV Pro è un ottimo box Android con possibilità di eseguire i giochi in streaming sul televisore del salotto dal vostro PC con GPU Nvidia. È disponibile su Amazon.