Storage

Qual è l’hard disk più affidabile? Ecco gli ultimi dati

Backblaze, provider di servizi per il backup su cloud, ha pubblicato gli ultimi dati raccolti sull'affidabilità degli hard disk che usa nei propri sistemi proprietari (Storage Pod). Ognuno di questi ha al suo interno fino a 60 hard disk da 3,5 pollici in quattro unità rack. Insomma, si tratta di un sistema piuttosto denso.

L'azienda, tuttavia, usa un alto numero di hard disk consumer (non enterprise), nell'ordine delle diverse decine di migliaia, e questo può servire a farsi un'idea su quali siano i prodotti meno inclini a malfunzionamenti. Nel guardare ai dati di Backblaze bisogna però tenere conto anche dei carichi di lavoro sostenuti dai dischi, che non sono certo quelli imposti da un tradizionale utente consumer: Blackblaze usa i dischi principalmente per il backup.

drive stats header

Detto questo, nel primo trimestre dell'anno l'azienda ha superato il miliardo di ore d'uso complessivo dei dischi da quando ha iniziato a registrare i dati di affidabilità nell'aprile 2013 e ha pubblicato molti più dati rispetto al passato. Nel post sul blog, per esempio, si possono vedere infatti quali sono i dischi che negli ultimi anni hanno dato i maggiori grattacapi. Emerge su tutti il Segate ST3000DM001, un disco di cui Backblaze non pubblica più i dati in quanto – fortunatamente – ne ha in funzione meno di 45.

blog table q1 2016 only
I dati del primo trimestre registrati da Backblaze

A spiccare, come sempre, sono gli hard disk realizzati da HGST, azienda sotto il controllo di Western Digital. Anche a questa tornata si sono dimostrati i più affidabili. Il "failure rate" che hanno fatto registrare è infatti di gran lunga il più basso; persino dopo tre anni di servizio le unità da 3 e 4 TB hanno rispettivamente un tasso di fallimento annualizzato di 0,81% e 1,03%. Le unità da 2 TB, che lo scorso trimestre erano già mediamente vecchie di 5 anni, hanno visto crescere questo dato all'1,57% rispetto all'1,15% di un anno fa. Data l'età però si confermano incredibilmente affidabili.

blog table q1 2016 cumulative 2
Tre anni di dati sull'affidabilità degli hard disk

Ma cosa vuol dire "failure rate"? È quando il disco non funziona o non avvia correttamente il sistema operativo, non è in sincrono con il RAID e le statistiche S.M.A.R.T mostrano valori sopra le soglie.

Dopo un periodo infelice, con alcuni modelli poco affidabili, anche le soluzioni di Seagate sembrano migliorare. Ciò che spicca però è che salvo HGST, tutti gli altri produttori hanno un modello particolarmente prono a dare problemi: il WD20EFRX per Western Digital (12,57%), il Toshiba DT01ACA300 (8,63%) e il Seagate ST4000DX000 (9,63%).

drive stats 2016 q1 failure by mfg
Due gli aspetti notevoli: l'affidabilità degli hard disk HGST e il netto miglioramento di Seagate nel 2016

Nei suoi server Backblaze integra un maggior numero di unità da 4 terabyte di Seagate, che nell'ultimo trimestre hanno raggiunto un tasso di fallimento del 2,54%. L'azienda ha sottolineato che continua a usare i dischi Seagate da 4 TB per via del miglior prezzo e l'affidabilità tutto sommato accettabile.

Backblaze, di solito, ordina da 5.000 a 10.000 dischi alla volta e anche se tutti i produttori possono gestire questi ordini, ha avuto problemi a rifornirsi di unità Western Digital e Toshiba. I timori sulla disponibilità, inoltre, hanno indotto Backblaze a puntare sulle unità da 4 TB anziché quelle da 6 o 8 TB. Anche se i prezzi di queste unità stanno scendendo, la loro disponibilità in volumi è ancora limitata.

Seagate Desktop HDD 4 TB Seagate Desktop HDD 4 TB
ePRICE