Monitor

Prodotto e accessori

Pagina 2: Prodotto e accessori

L'XB321HK è accompagnato da un insieme completo di cavi. C'è un cavo USB 3.0, quello HDMI, quello DisplayPort e quello di alimentazione per l'alimentatore interno. Insieme al monitor c'è una guida rapida stampata, ma con il nostro sample non abbiamo trovato un CD, quindi il manuale l'abbiamo rintracciato sul sito di Acer. L'assemblaggio consiste nel collegamento della base tramite un dado.

Il prodotto

a front

L'XB321HK ha una delle migliori coperture antiriflesso viste sinora. È quasi impossibile slavare l'immagine a meno che non poniate lo schermo davanti a una finestra piena di luce. L'immagine è definita e non sgranata. Verrebbe da pensare che Acer abbia eliminato il gap d'aria tra i due strati frontali. Sembra sia davvero molto contenuto e questo porta a una maggiore chiarezza, una buona cosa quando lo schermo ha una densità di 138 pixel per pollici.

La base è tipica dei monitor Predator. Le parti rosse sono in solido alluminio anodizzato, mentre i pezzi neri sono plastica dura con una finitura opaca leggermente texturizzata. Lo stand è molto solido e pesante con un'anima in acciaio stampato sotto il suo guscio. Sorprendentemente è possibile regolare solo inclinazione e altezza. Non è possibile girare lo schermo o metterlo in modalità ritratto.

a side

Nonostante il peso, visto di lato l'XB321HK sembra piuttosto compatto. Acer pone i componenti interni in modo ordinato in un rigonfiamento che occupa circa la metà dello spazio verticale nella parte posteriore. Sul lato sinistro (non si vede nella foto) ci sono due porte USB 3.0. Questi possono essere lasciati attivi quando il monitor viene spento per facilitare la ricarica del dispositivo mobile.

a back

Il rigonfiamento si estende da un lato all'altro con un cono liscio. A destra si possono vedere le porte USB. Il montante è imbullonato, ma è possibile rimuoverlo per accedere a un montaggio VESA 100 mm. Gli altoparlanti integrati suonano indietro perciò la loro resa è influenzata da ciò che c'è dietro allo schermo. Sono dotati di una modalità DTS che migliora il bilanciamento dei toni, ma non li rende in alcun modo più rumorosi, né estende la gamma di frequenza. Il suono è abbastanza metallico e persino al volume massimo non fanno molto rumore.

a inputs

L'XB321HK ha l'ultimo modulo G-Sync che include una porta HDMI. Per il refresh variabile e i 60Hz dovrete usare la DisplayPort. I segnali HDMI sono supportati fino a 30Hz alla risoluzione nativa del monitor. C'è anche un'uscita cuffia da 3,5 mm. Nel pannello troviamo anche una USB upstream e due downstream.