Storage

Prestazioni in lettura e scrittura

Pagina 2: Prestazioni in lettura e scrittura

L'SSD 850 EVO da 4 TB raddoppia la capacità degli SSD consumer più capienti disponibili oggi. Ci sono solo pochi SSD da 2 TB e due di quattro sono Samsung (850 EVO e 850 Pro). Avant Technology produce un'unità consumer da 2 TB che sposa due SSD consumer da 1 TB con un controller RAID a basso costo, che poi è venduto sotto i brand Mushkin e OWC. Includiamo tre dei quattro SSD da 2 TB in questa recensione.

Prestazioni in lettura sequenziale

test ssd samsung 850 evo 01
test ssd samsung 850 evo 10
Clicca per ingrandire

Non vedrete una grande differenza prestazionale tra i tre prodotti Samsung per gran parte della recensione. Il nuovo 850 EVO offre le stesse prestazioni che abbiamo rilevato con i prodotti 850 EVO e Pro da 2 TB. L'OWC Mercury Electra da 2 TB non riesce a tenere testa ai tre prodotti di Samsung.

Prestazioni in scrittura sequenziale

test ssd samsung 850 evo 03
test ssd samsung 850 evo 02
Clicca per ingrandire

Gli SSD dotati di NAND flash TLC di solito hanno problemi nei test con un ampio numero di scritture sequenziali. Spesso vediamo grandi fluttuazioni nelle prestazioni che appaiono nelle classifiche sotto forma di onde, dovute al dato che passa tra le aree SLC e TLC. Il Samsung 850 EVO da 4 TB è così capiente che finirete per scrivere tutti i dati nell'area SLC a meno che non metterete sotto torchio l'unità. Sarebbe difficile forzare una condizione di stato di equilibrio sotto uso normale con una grande area di riserva SLC di 96 GB.

Prestazioni in lettura casuale

test ssd samsung 850 evo 04
test ssd samsung 850 evo 05
test ssd samsung 850 evo 06
Clicca per ingrandire

Il Samsung 850 EVO 4TB fissa la barra molto in alto per quanto riguarda le letture casuali a basse queue depth. Samsung indica genericamente 10.000 IOPS per l'ultimo SSD EVO, ma c'è di più. L'SSD 850 EVO offre le prestazioni più elevate con QD1 rispetto a qualsiasi altro SSD SATA che abbiamo provato; l'SSD ha quasi superato 12.000 IOPS. Per mettere il tutto in prospettiva sappiate che il Samsung SM961 NVMe PCIe si ferma a sole 15.000 IOPS. Con così tante prestazioni in lettura casuale il nuovo 850 EVO da 4 TB potrebbe superare il SanDisk Extreme Pro come l'SSD SATA più veloce mai realizzato.

Prestazioni in scrittura casuale

test ssd samsung 850 evo 07
test ssd samsung 850 evo 08
test ssd samsung 850 evo 09
Clicca per ingrandire

I tre prodotti Samsung 850 forniscono prestazioni in scrittura casuale quasi identiche. A questo punto potreste chiedervi che cosa c'è di Pro nell'850 Pro. Sembra che Samsung si sia fatta la stessa domanda e abbia deciso di aspettare o cancellare un aggiornamento per la serie 850 Pro.

Ciò che vediamo è che la modalità buffer SLC assorbe tutte le scritture casuali e poi invia i dati verso l'area TLC. Lo abbiamo già detto ma lo ripetiamo: la memoria Samsung 3D TLC è molto più veloce rispetto alla 2D MLC di SK Hynix, Toshiba, SanDisk, Intel e Micron, quindi è meglio confrontare la TLC di Samsung con la MLC NAND delle altre aziende. Persino la nuova 3D TLC con die da 384 bit di Micron è più lenta della 3D TLC di Samsung.