Software

Registi in erba con Vine: importa video e fa l’editing

Vine, il popolare social di micro video, ha annunciato nuovi strumenti che mettono a disposizione degli utenti funzioni per modificare i propri video, importare quelli già presenti sul proprio telefonino e trasformarli in Vine.

Per creare i video Vine, oltre alla videocamera frontale e a quella posteriore, è ora possibile importare i video già presenti sullo smartphone: nell'angolo in basso a sinistra dello schermo compare infatti un'opzione ad hoc. Si possono selezionare un singolo video oppure mixarne insieme diversi, e sono supportati anche i video in slow-motion.

Nuova versione di Vine

Si può inoltre modificare i video più velocemente e con maggiore precisione, grazie alle forbici nell'anteprima, che attivano nuovi strumenti come il tasto per la duplicazione o quello per zittire l'audio. Inoltre, mediante l'anteprima e il tasto annulla si può con un solo tocco riguardare l'ultima clip e/o annullarla.

Selezionando la chiave inglese sulla schermata di registrazione dei video si possono invece visualizzare la griglia e un nuovo livello, il focus lock – che ora funziona anche sulla fotocamera frontale – il ghost mode e la torcia per filmare in ambienti con scarsa illuminazione.

LG G2 D802 16 GB Smartphone, Bianco LG G2 D802 16 GB Smartphone, Bianco
Nexus 5 Smartphone, memoria 16GB, Android 4.4, Nero Nexus 5 Smartphone, memoria 16GB, Android 4.4, Nero

La nuova versione di Vine è già disponibile per iOS e lo sarà presto anche per Android. Se state cercando uno smartphone di buon livello a prezzi non esagerati per fare buoni video potete prendere in considerazione il G2 di LG o il Nexus 5.