Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

Ryzen 5 2400G, come la memoria impatta sul gaming

I processori Raven Ridge di AMD che abbinano i core Zen e la grafica integrata Vega nascono per offrire un ottimo rapporto tra prezzo e prestazioni. Hanno una potenza adeguata per creare sistemi da gioco a basso costo, che permettono di giocare bene a 720p o, in determinati titoli, al massimo in Full HD.

Test Ryzen 5 2400G e Ryzen 3 2200G, quando Zen incontra Vega

AMD Raven Ridge, Ryzen con Vega spinti all'estremo

Ryzen 5 2400G, cambiare pasta termica ha senso?

C'è un modo per ottenere il massimo dalle soluzioni Raven Ridge? Sì, e si tratta di alzare la frequenza della memoria, operazione che ha il beneficio di velocizzare anche Infinity Fabric, l'interconnessione interna alle CPU Ryzen.

I core x86 e le Compute Unit, nel caso di Raven Ridge, condividono i bandwidth disponibile. In una scheda video dedicata, le Compute Unit si appoggiano alla memoria GDDR5 o HBM, mentre in questo caso tutto passa dai due canali DDR4 a 64 bit.

ryzen vega apu desktop

Questo vi pone di fronte a due opzioni: acquistare memoria in grado di raggiungere data rate più alti oppure overcloccare la vostra memoria per migliorare le prestazioni. In ogni caso, le differenze nel frame rate prodotto dalla GPU tra le varie impostazioni di memoria possono essere piuttosto grandi.

Dati i prezzi dei kit di memoria attualmente e il prezzo contenuto delle soluzioni AMD, è proprio la RAM a rappresentare la grande variabile sul costo totale della piattaforma.

In molti potrebbero essere tentati di usare una singola DIMM per risparmiare soldi. Come vedrete è una scelta controproducente, che può affossare le prestazioni. Ufficialmente i processori Raven Ridge supportano DDR4-2933 in configurazione dual-channel con memoria single-rank. Perciò mentre optare per un kit DDR4-2400 sembra una scelta giusta, sappiate che il vostro frame rate ne risentirà.

Raven Ridge, supporto memoria Velocità
2 DIMM – Single Rank fino a DDR4-2933
4 DIMM – Single Rank fino a DDR4-2133
2 DIMM – Dual Rank fino a DDR4-2667
4 DIMM – Dual Rank fino a DDR4-1866

Anche passare a un kit con quattro moduli ha ripercussioni negative. Come vedete in tabella, il supporto varia in base al numero di DIMM installate e al rank della memoria. Anche se chi ha un budget contenuto difficilmente spenderebbe per quattro moduli di memoria, è la configurazione che più subisce l'impatto sulla frequenza.

Al fine di determinare quanto la RAM influenzi le prestazioni di gioco di Raven Ridge, abbiamo preso il nostro Ryzen 5 2400G e iniziato a impostare varie frequenze, timing e configurazioni di memoria. Scegliere i giochi da testare che non fanno da collo di bottiglia a CPU o GPU può essere difficile, perciò abbiamo ridotto la nostra selezione a due titoli che in genere scalano bene.

Metodologia e configurazione di prova

In precedenti articoli abbiamo testato i sample di Raven Ridge sulla mini-ITX Gigabyte AB350N Gaming WiFi, che però ha solo due slot DIMM. Siamo quindi passati alla B350 Tomahawk di MSI con quattro slot, su cui abbiamo installato fino a quattro moduli da 8 GB G.Skill FlareX DDR4-3200. G.Skill ha progettato questa memoria single-rank per lavorare bene con i processori Ryzen. Di conseguenza i vostri risultati potrebbero essere diversi. Impostare timing 14-14-14-34 e 16-16-16-36 ci permette di avere i risultati a CL 14 e CL 16 su una gamma di frequenze differenti. Nei grafici troverete un paio di configurazioni Intel con le impostazioni CL 14.

Spesso può essere difficile determinare se un kit di memoria è single o dual rank prima di acquistarlo, quindi potreste dover fare qualche ricerca prima. A rendere il tutto più complicato c'è il fatto che alcune aziende non garantiscono che i loro part number riflettano l'organizzazione dei moduli (può cambiare). Una volta che la RAM è nelle vostre mani, potete usare software come AIDA64 per avere una risposta definitiva.

All'interno del BIOS avete opzioni dedicate specificatamente alla memoria al sottosistema grafico. AMD dice che queste servono per avere le impostazioni di dettaglio più alte in alcuni casi, ma non aumentano il vostro frame rate.

Windows alloca fino a metà della memoria di sistema alla grafica in modo dinamico, quindi allocarne di più non è sempre benefico. In alcuni casi influenzerà negativamente le prestazioni. In realtà non c'è motivo per perdere tempo con queste impostazioni.

Sistema e configurazione
Hardware AMD Socket AM4 AMD Ryzen 5 2400G
MSI B350 Tomahawk Gaming
2x G.Skill FlareX DDR4-3200 (2x 8GB)

Tutti 

Samsung PM863 (960GB)
SilverStone ST1500-TI
Windows 10 Pro 64-bit Creators Update v.1709 (10.0.16299.214)

Benchmark single channel

Civilization VI

test 01
test 03
test 04
test 05
test 06

Le prestazioni di gioco con una singola memoria DIMM scalano bene. Abbiamo registrato un aumento del 24,77% nel frame rate medio passando da DDR4-1866 a DDR4-2400. Salvo il salto da DDR4-2933 CL14 a DDR4-3200, aumentare le frequenze porta a miglioramenti più marginali. Vediamo però una maggiore separazione tra timing CL14 e CL16 all'aumentare delle frequenze.

Una media di 33,9 FPS a DDR4-3200 in modalità single-channel non è male. Come vedrete più avanti, la configurazione dual-channel più lenta ci restituisce una media di 42 FPS, che salgono a 57,6 FPS con DDR4-3200. Ciò significa che l'impostazione DDR4-1866 single-channel è il 46% più lenta rispetto a due canali alla stessa frequenza.

test 02

Core i3-8100 e Pentium G4620 con GeForce GT 1030 sono in un grafico a barre separato. Come potete vedere, accoppiati a una scheda video dedicata, questi processori offrono quasi le stesse prestazioni con uno o due moduli installati. Basta ricordarsi che entrambi i processori Intel hanno una GPU integrata inadeguata, incapace di competere con quella di Raven Rdige – abbiamo registrato solo 10,6 FPS con la UHD Graphics 630 su un Core i5-8400 in modalità dual-channel.

The Witcher 3: Wild Hunt

test 07
test 09
test 10
test 11
test 12

I 19 FPS ottenuti su un canale DDR4-1866 impallidiscono accanto ai quasi 37 FPS di media che vedrete in modalità dual-channel. Osserviamo uno scaling solido fino a 29,9 FPS a DDR4-3200 con timing CL 14.

test 08

Osservando i numeri in dual-channel più sotto, è chiaro che vorrete abbinare due moduli di memoria a un Raven Ridge. Persino la configurazione più lenta con memoria DDR4-1866 in dual-channel è più veloce di quella DDR4-3200 in single-channel. The Witcher 3 è difficilmente giocabile se dimezzate il bandwidth di memoria teorico della piattaforma.

Benchmark dual-channel

Civilization VI

Le stesse tendenze viste finora emergono anche in modalità dual-channel, ma con frame rate superiori. C'è un'accelerazione del 37% passando da DDR4-1866 a DDR4-3200, a ricompensare chi ha speso di più per un kit veloce o si è impegnato su un overclock aggressivo. Ancora una volta le impostazioni CL 14 battono quasi sempre quelle CL 16 di un piccolo margine. Ovviamente è megio ottimizzare la frequenza prima di pensare ai timing.

test 13
test 14
test 15
test 16
test 17

Con due moduli installati siamo stati in grado di passare con facilità tra le varie frequenze. Non è stato così per le configurazioni a quattro moduli. Non siamo però riusciti ad arrivare a DDR4-3400 senza essere costretti a rilassare notevolmente i timing, e anche così le nostre impostazioni erano instabili negli stress test preliminari.

The Witcher 3: Wild Hunt

The Witcher 3 è molto più fluido in configurazione dual-channel e arriviamo a frame rate giocabili con l'aumentare della frequenza della memoria. Da DDR4-2400 fino a DDR4-3200 aspettatevi un aumento prestazionale di circa il ~15%. I timing minori offrono un leggero vantaggio, ma ripetiamo: meglio concentrarsi sull'aumento della frequenza.

test 18
test 19
test 20
test 21
test 22

Arrivare a 3200 MT/s è facile con Raven Ridge. Ciò stride rispetto alle difficoltà che abbiamo avuto al lancio dei processori Summit Ridge (Ryzen di prima generazione).

Quattro DIMM

Civilization VI

test 23
test 24
test 25
test 26
test 27

Passare a quattro DIMM riduce il supporto ufficiale a DDR4-2133 per la memoria single-rank e a DDR4-1866 con i moduli dual-rank. Come ci aspettavamo, non siamo riusciti ad arrivare a DDR4-3200. Abbiamo avuto problemi anche con l'impostazione DDR4-2933. Considerate i risultati a tale impostazione come un punto di riferimento: non erano stabili.

A parte un minor margine di frequenza, i nostri risultati con quattro DIMM sono simili a quelli con due. C'è una differenza di 14 FPS tra le impostazioni più alte e più basse.

I nostri benchmark sulle piattaforme Intel sono simili a quelli dei grafici in single-channel. Ovviamente raddoppiare il bandwidth del sistema non è di grande aiuto se il sottosistema grafico ha già la propria memoria GDDR5 con cui lavorare.

The Witcher 3: Wild Hunt

test 28

test 29
test 30
test 31
test 32

Non c'è molto da dire su questo grafico. Le piattaforme Intel continuano a fornire all'incirca le stesse prestazioni che abbiamo osservato nelle configurazioni a singola e doppia DIMM.

Conclusioni

Risparmiate per un kit di memoria decente se volete sbloccare il pieno potenziale delle soluzioni Raven Ridge. Come mostrano i nostri test, un kit dual-channel è obbligatorio. La larghezza di banda dimezzata di una configurazione single-channel è devastante per le prestazioni di gioco.

Malgrado prezzi altissimi della memoria in questo momento, le CPU Raven Ridge di AMD hanno ancora un forte appeal per quel che ci riguarda.

Chi sta per realizzare un PC a basso costo si troverà a spendere circa 170 euro per un kit di due moduli DDR4-2400 da 8 GB. Passare a memoria DDR4-2933 aggiunge 25/30 euro. I soldi in più richiesti per passare a un kit di fascia premium potrebbero ovviamente alterare il valore complessivo, ma restituire frame rate maggiori che rendono più usabile la GPU integrata di AMD con i titoli moderni.

Scegliere un kit di fascia media e poi portarlo a DDR4-2933 (o giù di lì) dovrebbero portare al miglior bilanciamento tra prezzo e prestazioni. Date la priorità alla frequenza rispetto al timing se volete overcloccare i moduli. Inoltre, fate attenzione alle configurazioni supportate da AMD e alle rispettive frequenze.

Non riteniamo di aver raggiunto le massime prestazioni nei giochi testati, quindi la GPU Radeon Vega di AMD potrebbe comportarsi meglio con ulteriore bandwidth disponibile. Sarà interessante vedere questa architettura abbinata alla HBM2 sulle CPU Intel Kaby Lake-G e i prodotti Ryzen Vega Mobile in arrivo più avanti nel corso dell'anno.