Software

Un software che duri 100 anni, il sogno (non tanto segreto) della DARPA

La DARPA vuole eliminare gli aggiornamenti software e progettare un sistema che possa sopravvivere ai cambiamenti tecnologici per oltre 100 anni.

L'agenzia di ricerca statunitense ha avviato un nuovo programma della durata di quattro anni – Building Resources Adaptive Software Systems (BRASS) – con il quale sollecita i ricercatori a stabilire i requisiti di calcolo e algoritmici necessari per creare sistemi software e dati che rimangano funzionanti per cento o più anni.

Secondo il Dipartimento della Difesa statunitense il programma punta a compiere avanzamenti nel design e nell'implementazione di software a lunga durata che abbia la capacità di adattarsi ai cambiamenti nelle risorse da cui dipendono e dagli ambienti in cui operano.

BRASS

Secondo la DARPA questi avanzamenti richiederanno probabilmente nuove "astrazioni linguistiche" e programmi consapevoli delle risorse capaci di scoprire e indicare trasformazioni, oltre che sistemi progettati per monitorare cambiamenti nell'ecosistema digitale circostante.

Si spera che il programma porti a miglioramenti significativi nella capacità di recupero del software, nell'affidabilità e nella manutenibilità, che si traduce nello sviluppo di sistemi informatici in grado di adattarsi all'evoluzione delle condizioni di funzionamento senza la necessità di cicli di aggiornamento esterni.

"La tecnologia evolve inevitabilmente ma, molto spesso, i cambiamenti corrispondenti in librerie, formati dati, protocolli, caratteristiche di input e modelli dei componenti in un ecosistema software minano il comportamento delle applicazioni", ha dichiarato Suresh Jagannathan, program manager della DARPA. "L'incapacità di adattarsi perfettamente alle nuove condizioni operative mina la produttività, ostacola lo sviluppo delle infrastrutture di sicurezza informatica e aumenta il rischio a lungo termine che l'accesso a importanti contenuti digitali vada perso perché il software che genera e interpreta il contenuto diventa obsoleto".

Microsoft Windows 8.1 Pro 64 bit, Versione completa Microsoft Windows 8.1 Pro 64 bit, Versione completa

Jagannathan ha aggiunto che sebbene il progetto garantisca che le applicazioni continuino a funzionare correttamente e in modo efficiente a fronte di un ambiente operativo in mutamento è una "sfida formidabile", ma si tratta della classica sfida in cui è necessario imbarcarsi.

"La mancata risposta a questi cambiamenti può portare a sistemi tecnicamente inferiori e potenzialmente vulnerabili", ha detto Jagannathan. "Allo stesso modo è preoccupante la mancanza di meccanismi di aggiornamento automatizzati che ristrutturino e trasformino le applicazioni. Ciò comporta costi di manutenzione del software elevati e l'obsolescenza prematura di programmi altrimenti funzionanti".