Software

uTorrent con pubblicità obbligatoria, arrendetevi

La pubblicità in uTorrent è fatta per restare, e chi non vuole vederla dovrà trovarsi un altro programma per scaricare i propri file. Gli annunci, introdotti circa due anni fa, infatti non si potranno più nascondere; con l'ultimo aggiornamento quell'opzione è stata eliminata.

Una possibilità che era stata inserita proprio per soddisfare le richieste dei tanti che si lamentavano della pubblicità nel software, che è quello più popolare è apprezzato per scaricare file torrent. Molti utenti hanno deciso quindi di nascondere la pubblicità ma tanti altri non l'hanno fatto, tanto che Bit Torrent Inc. riesce a visualizzare 5 miliardi di pubblicità al mese. Una cifra che anche i siti web più grandi invidierebbero; ma non necessariamente genera profitti altrettanto impressionanti.

Ora, con la versione 3.4.2, nessuno potrà più sfuggire alla pubblicità su uTorrent. Almeno non tramite le opzioni del programma. Gli sviluppatori non hanno dato spiegazioni sul cambiamento, che tra l'altro non è documentato. Molti utenti sono già sul piede di guerra, com'era prevedibile, ma forse è presto per un giudizio definitivo.

Forse si tratta di un esperimento, forse di un errore, forse l'opzione per eliminare gli annunci tornerà. Resta il fatto che uTorrent è un'applicazione gratuita che, inutile nasconderlo, molti usano per scaricare materiale che altrimenti andrebbe pagato. In qualche modo si può dire che BitTorrent fa un bel favore al portafogli dei suoi utenti, e deve pur inventarsi qualcosa per generare profitto.

E la pubblicità in questione, dopotutto, non sembra davvero un problema per cui alzare le barricate. L'interfaccia del programma resta del tutto utilizzabile, e non ci sono annunci che si sovrappongono ai comandi per "rubare un click". Il risultato magari è un po' meno elegante e bello da vedere, ma stiamo parlando di un programma che per la maggior parte del tempo resta ridotto a icona – anche se magari c'è qualche folle che lo tiene aperto e lo guarda sperando che vada più veloce.

Insomma è un falso problema, ma c'è sempre un buon numero di ragazzini capricciosi pronti a strillare perché non hanno avuto abbastanza regali per il compleanno, o perché nei pacchetti non c'erano cose abbastanza costose. Fate parte della categoria?