Software

Windows 10, ecco come usare la vostra distribuzione Linux preferita in WSL

Microsoft continua a sviluppare e migliorare costantemente il Windows Subsystems for Linux (WSL) di Windows 10 (e in futuro Windows 11) per dare modo agli sviluppatore di testare le loro applicazioni realizzare per il sistema operativo open source per antonomasia direttamente nell’OS della compagnia di Redmond, senza passare per macchine virtuali, sistemi dedicati o dual boot.

Windows 10 WSL CentOS Microsoft Store

A tale scopo, potrebbe essere davvero utile installare anche la propria distribuzione Linux preferita, come Ubuntu, Fedora, Kali, Debian, Manjaro o altro ancora. Attualmente su Microsoft Store è possibile trovare, ma a pagamento, CentOS e altre distro, ma, fortunatamente, Red Code Labs, come riportato dai colleghi di Bleeping Computer, hanno pubblicato un progetto open source chiamato “EasyWSL“, che converte praticamente qualsiasi immagini Linux Docker in WSL.

Al momento, EasyWSL supporta:

  • ArchLinux
  • Ubuntu 20.04
  • Ubuntu 20.10
  • Alpine
  • DebianStable
  • DebianUnstable
  • DebianTesting
  • CentOS
  • Clear Linux
  • Fedora
  • Manjaro
  • Scientific Linux
  • Crux Linux
  • Void Linux
  • Kali Linux
  • OpenSuse Leap
  • Parrot Security OS
  • Gentoo

Tuttavia, se la vostra distro preferita non è tra queste, è possibile usare EasyWSL per l’installazione di un’immagine Docker a piacere in WSL. Per farlo, è necessario selezionare l’opzione “Specify a docker image” e, quando vi verrà chiesto un container Docker, sarà necessario inserire il nome della distribuzione e il tag per l’installazione utilizzando la seguente sintassi:

image:tag

Prendendo come riferimento la distro “Photon”, si dovrà scrivere: “photon:latest”, come potete vedere dall’immagine seguente:

Credit: Bleeping Computer
EasyWSL

Ricordiamo che le distro installate tramite EasyWSL non appariranno nel menu Start, ma per lanciare dovrete usare il comando “wsl -d [limux_distro]”. Continuando l’esempio precedente, quindi, si dovrà scrivere “wsl -d photon”.

Cercate una buona scheda madre da accoppiare ai nuovi processori Ryzen? ASUS ROG Strix X570-F con 14 fasi di alimentazione potrebbe essere una buona scelta. La trovate su Amazon a prezzo scontato.