Software

Windows Blue presto in test pubblico: tante piccole novità

Windows Blue, l'atteso aggiornamento di Windows 8, potrebbe essere presto disponibile nella versione "Milestone public" quindi pronto per il primo assaggio. La fonte è Win8China.com, che in questi ultimi giorni ha pubblicato immagini e qualche dettaglio del software. Secondo gli addetti ai lavori e la stampa specializzata le anticipazioni della testata cinese sono credibili.

Le immagini apparse online fanno riferimento alla build 9319: la nota più interessante riguarda la presenza di Internet Explorer 11. A dimostrazione che Windows Blue e l'aggiornamento del browser faranno capolino sul mercato insieme. Inoltre confermata ancora una volta l'interpretazione data del progetto Blue, ovvero che si tratta di un serio aggiornamento – una sorta di Service Pack 1 – di Windows 8 più che un passaggio a un ipotetico Windows 9.

Windows Blue

Win8China sostiene poi che la versione Milestone 1 ci sia già stata e che nel breve sarà svelata una "Windows Blue Milestone Preview" che potrà essere scaricata da tutti e testata. Altri giornalisti sull'apertura pubblica totale si dicono dubbiosi. Se dovesse essere confermata quindi la RTM (Release to Manufacturing) agostana è probabile che per la Milestone Preview sia propria una questione di qualche mese.

Sotto il profilo tecnico, per la versione Preview, si parla si un kernel (forse 6.3) ottimizzato, con tempi di boot più veloci, minore spazio occupato sul disco per l'attività virtuale, minori consumi e un'interfaccia utente analoga a quella di Windows 8.

Previsto anche un migliore scaling delle applicazioni per Metro su tablet piccoli da 7/8 pollici e in presenza di schermi ad altissima risoluzione. Non meno importante l'integrazione di funzionalità Bing di nuova generazione: ad esempio consigli di ricerca per app capaci di riprodurre filmati o altri contenuti.

Blue

Possibili anche piccoli aggiornamenti per Windows Phone, Windows Server, Outlook.com e SkyDrive, ma mancano certezze. Per altro Windows Phone Blue rimane un'incognita: forse arriverà entro la fine dell'anno oppure direttamente nel 2014, a quanto riporta Mary Jo Foley di ZDNet.

Per quanto riguarda invece la strategia commerciale applicata a Windows Blue tutte le fonti ribadiscono la gratuità del prodotto. Dopo lo sbarco sul mercato dovrebbe essere istallato anche sui nuovi prodotti.