L'ora legale fa male e c'è della scienza che lo dimostra

Lo spostamento dell'orologio avanti e indietro per l'ora legale causa disturbi alla salute e alla sicurezza. La ricerca suggerisce che l'adozione dell'ora solare permanente potrebbe essere più salutare.

Avatar di Valerio Porcu

a cura di Valerio Porcu

Senior Editor

La ricerca scientifica dimostra che l'ora legale può avere gravi conseguenze sulla salute e sulla sicurezza pubblica. Uno studio pubblicato nel 2022 nel journal Time & Society ha scoperto che le persone che vivono sul lato ovest di un fuso orario, dove il sole sorge e tramonta almeno un'ora più tardi rispetto al lato est, hanno il tasso più alto di incidenti mortali stradali. Questo perché la luce serale prolungata può mantenere le persone sveglie più a lungo, mentre il buio mattutino può rendere più difficile alzarsi presto per andare al lavoro o a scuola. 

Sembrerebbe un semplice caso di correlazione, e sappiamo che non va confusa con la causalità, ma la ricerca sembra solida. E soprattutto non è la prima volta che si mette in dubbio la validità di questo sistema. 

La controversia tra adottare l'ora legale o quella solare permanente è dibattuta sia tra i ricercatori che nel pubblico. Molti scienziati sostengono l'adozione dell'ora solare permanente per allineare meglio gli orari delle persone con il sole, l'opinione pubblica tende a favoreggiare l'ora legale permanente, forse a causa delle associazioni positive con la luce solare estiva.

Tuttavia, alcuni scienziati avvertono che l'adozione permanente dell'ora legale potrebbe comportare gravi conseguenze, tra cui aumento del peso, minori capacità cognitive e irritabilità. La ricerca solleva dubbi non solo sugli effetti dell'ora legale, ma anche su altri fattori, come la struttura dei fusi orari e l'impatto della luce e del buio sulla salute e sulla sicurezza.

La necessità di riconsiderare la gestione del tempo è evidente. La luce mattutina e serale è fondamentale per sincronizzare i ritmi biologici umani con il ciclo naturale di luce e buio. L'adozione dell'ora legale potrebbe comportare disturbi al sonno, aumento dei rischi cardiovascolari e incidenti stradali. La ricerca suggerisce che l'adozione dell'ora solare permanente potrebbe offrire una soluzione più sana e sicura per la società.

L’ora legale ormai non ha più senso

Alle fondamentali considerazioni sulla salute e sul benessere, va aggiunto il fatto che l’ora legale ormai non ha più senso di esistere. Ce l’aveva all’inizio, ma le condizioni sono cambiate. 

L'ora legale è stata introdotta con l'obiettivo principale di risparmiare energia. Originariamente, durante le due guerre mondiali, molti paesi occidentali hanno implementato l'ora legale per sfruttare al meglio le ore di luce solare disponibili e ridurre così il consumo di energia. In particolare, si è pensato che spostare l'orologio avanti di un'ora durante i mesi estivi permettesse alle persone di sfruttare meglio la luce naturale del giorno e riducesse quindi la necessità di utilizzare l'illuminazione artificiale in casa e sul luogo di lavoro durante le ore serali.

Era tuttavia un’epoca in cui tutti si alzavano presto e andavano a letto presto. Oggi le attività umane sono distribuite lungo molte più ore, e soprattutto anche durante il periodo buio della giornata. In altre parole, spostando l’orologio non si risparmia più.

Aggiungiamo che l’ora legale fa male alla salute, ed è chiaro che liberarsene è la scelta migliore da fare.