Tom's Hardware Italia
Android

Android Q permetterà di registrare l’audio delle applicazioni

Android Q permetterà di registrare l’audio interno alle applicazioni installate sugli smartphone. Gli sviluppatori decideranno se integrare la nuova funzione o meno.

La prossima versione del sistema operativo di Google porterà con sé una serie di importanti e interessanti novità. L’ultima annunciata sul blog ufficiale riguarda la possibilità – in Android Q – di registrare l’audio interno alle applicazioni installate sugli smartphone. Nella prossima versione, infatti, è presente una nuova API – chiamata API AudioPlaybackCapture – che abilita la nuova funzione.

La feature è pensata principalmente per due casi d’uso: sottotitoli in tempo reale e live streaming di videogiochi. Nel primo caso, si tratta della possibilità di mostrare sullo schermo la trascrizione dell’audio in tempo reale del contenuto in riproduzione. È la stessa logica seguita dalla funzionalità Live Caption mostrata in occasione della Google I/O 2019. Questo consente agli utenti di interagire con i contenuti audio quando non è possibile. Pensiamo per esempio agli utenti sordi o a contesti in cui non è opportuno ascoltare un audio. Nel secondo caso, invece, si tratta della pura registrazione dei suoni di gioco da poter trasmettere in streaming a un pubblico.

Gli sviluppatori possono decidere se abilitare la registrazione audio oppure impedirla. Ci sono contesti in cui Google consiglia proprio di non integrare la nuova funzione, come nel caso di applicazioni che riproducono informazioni sensibili oppure materiale protetto da copyright (musica, film, ecc…). Sarà comunque l’utente a decidere se consentire o meno la registrazione attraverso una delle più classiche finestre di dialogo.

Inoltre, prima di poter avviare una sessione di acquisizione audio, l’app dovrà mostrare un messaggio che informa l’utente dei potenziali rischi derivanti da un’esposizione accidentale di dati sensibili. Una volta dato il consenso, verrà mostrata nella barra di stato l’icona che ci indica che è in corso una registrazione. A questo link, potete trovare la lista dei dispositivi che si aggiorneranno ad Android Q.

I top di gamma Pixel 3 XL e Pixel 3 sono disponibili sullo store ufficiale. Li trovate a questo link.