Tom's Hardware Italia
Android

Android Q, quali smartphone verranno aggiornati

In attesa della presentazione della versione definitiva di Android Q, uno sguardo ai modelli di smartphone che potrebbero essere aggiornati.

La versione definitiva di Android Q verrà svelata in occasione della Google I/O 2019, in programma dal 7 al 9 maggio. L’azienda di Mountain View ha comunque già rilasciato ben due Beta, ovviamente riservate ai Pixel, che hanno dato modo di intravedere una parte delle novità della nuova incarnazione del robottino verde. Come sempre però – in questi casi – il punto è: quali saranno gli smartphone, oltre a quelli di Big G, a poter beneficiare di queste novità?

Considerando la frammentazione del mondo Android, è ancora presto per poter rispondere a questa domanda in maniera completa. Le aziende non hanno ancora rilasciato informazioni ufficiali in merito ai singoli modelli di smartphone. Non ci sono dubbi sul fatto però che sia possibile fare delle previsioni che, in molti casi, possono essere ritenute già quasi certezze. Provvederemo ovviamente ad aggiornare con cadenza regolare questo articolo, così da fornirvi di mese in mese una panoramica completa della situazione.

Abbiamo dunque suddiviso i dispositivi per marchio. Tutti gli altri presenti nell’elenco sono stati inseriti sulla base di valutazioni legate alle specificità dei singoli dispositivi, considerando ovviamente la loro anzianità di mercato e il posizionamento nella strategia dei singoli brand. Non appena ci saranno notizie ufficiali, troverete la voce “confermato dall’azienda” accanto al modello interessato.

Samsung

  • Galaxy S10
  • Galaxy S10e
  • Galaxy S10+
  • Galaxy A70
  • Galaxy A80
  • Galaxy A50
  • Galaxy Tab S5e
  • Galaxy Tab S4
  • Galaxy S9
  • Galaxy S9+
  • Galaxy Note 9

Sembra che le speranze per la gamma Galaxy S7 di essere aggiornata ad Android 9 siano ormai definitivamente tramontate. Seguendo questa logica, la serie Galaxy S8 potrebbe essere esclusa dall’update ad Android Q. Più difficile prevedere la politica di Samsung in merito agli altri dispositivi arrivati sul mercato lo scorso anno e non appartenenti alla fascia dei top di gamma. Esempio: Galaxy A7 2018 e A9 2018 sono stato presentati da pochi mesi, ma sono arrivati sul mercato con Android Oreo. Staremo a vedere.

Huawei/Honor

  • P30 Pro
  • P30
  • P30 Lite
  • Mate 20 Pro
  • Mate 20
  • Mate 20X
  • P20 Pro
  • P20
  • P Smart 2019
  • P Smart+ 2019
  • Honor View 20
  • Honor Magic 2

Anche in questo caso, non è semplice poter prevedere la roadmap dell’aggiornamento ad Android Q. I top di gamma Huawei di quest’anno e del 2018 dovrebbero essere sicuri dell’update. Non abbiamo inserito le versioni Lite dei modelli dello scorso anno, in quanto sono arrivate entrambe sul mercato con a bordo Android Oreo. Ci sono concrete speranze per i P Smart e P Smart+ 2019, essendo già basati su Android Pie. Per quanto riguarda Honor, il View 20 e il Magic 2 non dovrebbero avere problemi a ricevere l’update.

Xiaomi

  • Mi 9
  • Mi 9 SE
  • Mi 8
  • Mi Mix 3
  • Redmi Note 7
  • Redmi 7
  • Black Shark 2
  • Pocophone F1

Difficile poter stilare una lista completa degli smartphone Xiaomi. L’azienda cinese ha a catalogo una miriade di dispositivi, peraltro spesso differenti a seconda dei mercati. Quelli che vedete elencati dovrebbero essere quelli certi di ricevere Android Q, ma in ogni caso avremo modo di aggiungere altri modelli non appena ci saranno notizie certe.

Nokia

HDM Global ha impostato il rilancio del brand Nokia su alcuni capisaldi, uno di questi sono proprio gli aggiornamenti costanti di Android. Tutti gli smartphone dell’azienda finlandese sono stati aggiornati alla versione 9 del robottino verde, per cui ci sono ottime possibilità che questa lista venga allargata in maniera importante. Per adesso abbiamo inserito i due modelli del 2019 arrivati sul mercato con già a bordo Android 9 Pie.

OnePlus

La versione 9 del robottino verde è arrivata sino a OnePlus 3 e 3T. È molto probabile dunque che l’azienda cinese, a questo giro, escluda questi ultimi due modelli, al fine di estendere l’update ad Android Q a partire da OnePlus 5 e modelli successivi. Per adesso non ci sono ancora notizie ufficiali a riguardo, per cui non è escluso che possano esserci sorprese. Provvederemo, anche qui, ad aggiornare l’articolo in caso di novità.

Sony

  • Xperia XZ2
  • Xperia XZ2 Compact
  • Xperia XZ2 Premium
  • Xperia XA2
  • Xperia XA2 Ultra
  • Xperia XA2 Plus
  • Xperia 1
  • Xperia 10
  • Xperia 10 Plus
  • Xperia XZ3

Sony ha compiuto un eccellente lavoro con Android 9, riuscendo ad aggiornare anche smartphone arrivati sul mercato nel 2017 (pensiamo a Xperia XZ Premium, XZ1 ecc…). In questo caso però l’update ad Android Q potrebbe essere distribuito fino a modelli del 2018. Anche in questo caso, attendiamo notizie ufficiali dall’azienda giapponese.

Motorola

  • Moto G7
  • Moto G7 Plus
  • Moto G7 Power
  • Motorola One
  • Moto Z3
  • Moto Z3 Play

La nuova gamma G7 è arrivata sul mercato con già a bordo Android 9, per cui non dovrebbero esserci dubbi per il passaggio ad Android Q. Più complessa la questione per i modelli precedenti, commercializzati con Android Oreo. Per adesso abbiamo inserito il modello basato sulla piattaforma Android One, il top dello scorso anno Moto Z3 e il medio gamma Z3 Play. Probabile comunque che la lista venga ulteriormente allargata.

ASUS

  • ROG Phone
  • ZenFone 5Z
  • ZenFone 5
  • ZenFone Max Pro M2

Per quanto riguarda ASUS, regna ancora l’incertezza. L’azienda taiwanese non ha infatti a catalogo dispositivi nativi con Android 9 Pie. Il più recente, in ordine temporale, è lo ZenFone Max Pro M2, comunque basato su Oreo. Vedremo quello che accadrà.

LG

  • LG G8 ThinQ
  • LG V50 ThinQ
  • LG V40 ThinQ
  • LG G7 ThinQ
  • LG V30 ThinQ
  • LG V35 ThinQ

I due nuovi modelli presentati in occasione del Mobile World Congress 2019 (LG G8 e V50 ThinQ) saranno basati nativamente su Android 9 (non sono ancora arrivati sul mercato), per cui pochi dubbi sull’aggiornamento ad Android Q. Discorso differente per tutti gli altri, basati su Android Oreo e successivamente aggiornati a Pie. Li abbiamo inseriti nella lista considerando la fascia di prezzo di appartenenza, ma attendiamo ovviamente comunicazioni da LG.

HTC

  • U12 Plus
  • U11 Plus
  • U11

Situazione complessa in casa HTC. L’azienda taiwanese, ormai da qualche anno, sta affrontando importanti difficoltà sul mercato. Questo ha inevitabilmente rallentato la questione aggiornamenti, tant’è che i tre dispositivi top di gamma che abbiamo inserito nella lista non hanno ancora ricevuto Android Pie in tutti i mercati. Considerando la fascia di appartenenza comunque, dovrebbero essere aggiornati anche ad Android Q. Staremo a vedere.

Continueremo ad aggiornare costantemente questo articolo. Non abbiamo incluso una sezione per Google, visto che i Pixel di prima, seconda e terza generazione possono già godere della beta di Android Q, mentre quelli che dovrebbero essere i Pixel 4 e 4 XL dovrebbero arrivare sul mercato con già a bordo la nuova versione del sistema operativo.

Acquistando un Galaxy S10, si ricevono in regalo quattro mesi gratuiti di YouTube Premium. Lo trovate in offerta su Amazon a questo link.