Tom's Hardware Italia
Apple

Apple, ecco il prototipo originale che ha dato vita al primo iPhone

Apparso per la prima volta sul web in queste ore, il primo storico prototipo di iPhone somiglia ad una scheda madre di un vecchio PC

Apple ha sviluppato il primo iPhone in gran segretezza, tant’è che molti ingegneri a lavoro sul progetto non ne conoscevano le reali caratteristiche estetiche. Per raggiungere un tale livello di segretezza e mantenere inalterato l’effetto sorpresa legato al lancio del prodotto finito, Steve Jobs pensò bene di creare speciali schede di sviluppo stampate su un circuito che contenesse tutte le parti di quello che è considerato il papà di tutti gli smartphone.

Il nuovo prodotto in procinto di essere lanciato sul mercato era stato denominato “M68” e “Purple 2” a seconda dei prototipi. La nota testata The Verge, a distanza di ben dodici anni, è riuscita, grazie all’aiuto di una fonte che ha richiesto espressamente di rimanere anonima, a mettere le mani sul prototipo originale dell’iPhone M68 del 2006/07. Questa scheda non è mai stata mostrata, è la prima volta infatti che viene resa pubblica e, rappresenta a tutti gli effetti, un pezzo di storia dell’informatica.

Credit Image – The Verge

A prima vista, il prototipo che appare nelle immagini somiglia ad una vecchia scheda madre per PC. Questo tipo di scheda veniva fornito senza schermo. Il compito degli ingegneri che, come già ampiamente anticipato, non erano a conoscenza delle caratteristiche estetiche del prodotto finale, era quello di lavorare al software del dispositivo.

Il prototipo condivide con il più classico dei PC diverse caratteristiche: vi è una porta LAN per la connettività, due connettori USB sulla parte laterale della scheda che permettevano agli ingegneri di accedere al processore e fare in modo che tutto l’ecosistema funzionasse; uno slot per la SIM e due antenne per la connettività Bluetooth e WI-FI. Queste si collegano ad una scheda I/O radio principale che include i chip di Intel, Infineon, CSR, Marvell e Skyworks. Per testare le chiamate vocali, gli ingegneri collegavano una cuffia alla porta RJ11, posizionata a destra della scheda radio.

Credit Image – The Verge

Il cuore pulsante è un processore ARM a 620 MHz di Samsung abbinato ad una scheda NAND Samsung da 4 GB per l’archiviazione del sistema operativo. Su questa scheda è presente anche un piccolo display che, avviato mediante il pulsante posizionato sul lato sinistro, mostra semplicemente il logo Apple. La fonte racconta che è possibile avviare iTunes sfruttando il connettore 30 pin, la scheda verrebbe rilevata come un iPhone pronto al ripristino.

Questo primo prototipo rappresenta un grande promemoria dell’immenso lavoro svolto da Apple e sulla segretezza del progetto, che successivamente avrebbe portato alla creazione di uno degli smartphone di maggiore successo sul pianeta.

iPhone Xr, lo smartphone più economico di Apple, è disponibile sullo store ufficiale a partire da 889 euro. Lo trovate a questo link.