Android

Google Pixel 6 Pro, foto dal vivo o pessimo fotoritocco?

Stanno circolando in rete quelle che si crede essere le prime foto dal vivo in assoluto di Google Pixel 6 Pro, lo smartphone top di gamma che moltissimi di voi stanno aspettando. Tuttavia alcuni dettagli di tali immagini non ci hanno pienamente convinto, vi spieghiamo il perché.

Google Pixel 6 Pro OnLeaks

Le prime immagini dal vivo di Google Pixel 6 Pro sono originariamente state condivise dal sito MyDrivers, il quale a sua volta le avrebbe recuperate dal profilo Weibo di TechDroider come la filigrana suggerisce.

Le foto ritraggono il prossimo flagship di Google sia dalla parte frontale, dove si può ammirare un bellissimo display curvo interrotto solamente dalla fotocamera frontale con design punch hole, che dal posteriore, dove troviamo la tanto discussa sporgenza che contiene le fotocamere principali.

C’è però più di qualcosa che non ci convince in queste foto che stanno passando per immagini reali…

Google Pixel 6 Pro

Per prima cosa, nell’immagine si vede lo smartphone collegato ad un banchetto per l’esposizione in negozio, espositore che però si può facilmente ricondurre a Samsung osservando lo sfondo delle due immagini incriminate. Il font e le frasi di marketing, a nostro parere, corrisponderebbero infatti a quelle degli espositori del produttore sudcoreano.

Osservando molto bene lo schermo è poi possibile notare nell’angolo in basso a sinistra un grossolano errore di fotoritocco. La cornice sinistra del display andrebbe infatti ad assottigliarsi, cosa che non accade dal lato opposto. I tasti di accensione e del volume sarebbero infine posizionati sul lato sinistro invece che sul lato destro come i più affidabili leak hanno confermato.

Google Pixel 6 Pro

Guardando la foto del lato posteriore ci sono altri dettagli che potrebbero far storcere il naso ai più attenti. Per prima cosa le fotocamere ed il flash LED sono state ritagliate ed incollate sull’immagine in questione da un altro dubbio leak precedente dello stesso TechDroider, i riflessi della luce sulle lenti lo confermerebbero. Infine, nella parte bassa della scocca, è palesemente visibile un rettangolo di colore leggermente diverso che circonda il marchio Google, il numero di modello e la dicitura “Made in US”, evidente segno di manomissione dell’immagine.

Siamo quindi di fronte alla prima foto reale di Google Pixel 6 Pro? No, però ci da una buona idea di come il top di gamma dell’azienda di Mountain View potrebbe apparire in “carne ed ossa”.

Per chi è alla ricerca di uno smartphone fluido e non ama i bordi curvi, può trovare l’ottimo OnePlus Nord 5G su Amazon!