Android

Google Pixel: ecco le novità dell’ultimo aggiornamento

Google ha annunciato le novità in arrivo sugli smartphone Pixel. Da Motion Sense alla fotocamera passando per Google Pay, il colosso di Mountain View sta introducendo nuove e interessanti funzionalità sui suoi dispositivi estendendo alle generazioni precedenti (a partire da Pixel 2) alcune delle funzioni inizialmente disponibili solo per l’ultima gamma di Pixel 4. Scopriamolo insieme.

Come ben ricorderete, Motion Sense grazie alla presenza del radar Soli permette di svolgere delle azioni senza la necessità di toccare il dispositivo. Per esempio, è possibile passare da una canzone all’altra semplicemente attraverso un gesto della mano. Da oggi, è possibile anche mettere in pausa e far riprendere la riproduzione musicale simulando un tocco all’altezza della fotocamera.

La tecnologia di Sottotitoli in tempo reale debutta a partire da Pixel 2. La funzione, attualmente disponibile solo per l’inglese, crea automaticamente sottotitoli per i contenuti multimediali in riproduzione sul telefono. Novità anche per le videochiamate con l’app proprietaria Google Duo, dove sono arrivate nuove animazioni in realtà aumentata con effetti che cambiano in base alla nostra espressione facciale.

Migliorata la fotocamera anteriore di Pixel 4 che ora è in grado di creare immagini dotate di profondità, che a loro volta migliorano ulteriormente la sfocatura della Modalità ritratto e l’intensità dei colori, consentendo di creare foto in 3D perfette per Facebook. Inoltre, sono state aggiunte altre 169 nuove emoji.

Velocizzato l’accesso a Google Pay. Tenendo premuto il tasto di accensione sarà possibile scorrere velocemente carte di credito e di debito, biglietti e carte di imbarco o gli altri elementi inclusi nell’app. Facendo uno screenshot del codice a barre della carta di imbarco, potremo aggiungerlo velocemente a Google Pay e ricevere aggiornamenti in tempo reale sullo stato del volo. Questa funzione verrà rilasciata nel corso del mese di marzo su Pixel 3 e Pixel 4.

Non poteva mancare un ulteriore affinamento della Dark Mode. I dispositivi Pixel offriranno la possibilità di programmare il Tema scuro in base agli orari locali di alba e tramonto. Ultima interessante novità riguarda la possibilità di abilitare regole specifiche in base alla rete Wi-Fi o alla posizione fisica. Ad esempio, potremo impostare la disattivazione automatica della suoneria quando lo smartphone si connette alla rete Wi-Fi dell’ufficio o l’attivazione della modalità Non Disturbare quando siamo a casa.

Mi 9T è uno dei migliori smartphone di fascia media sul mercato. Potete acquistarlo su Amazon a meno di 300 euro tramite questo link.