Cuffie, auricolari e accessori

Honor Magic Earbuds, allenarsi a casa a ritmo di musica

Gli ultimi mesi hanno fatto scoprire a molti il piacere di allenarsi a casa. Il focolare domestico è inevitabilmente ritornato al centro delle nostre attività, anche per quanto riguarda il rimettersi in forma. Considerando i benefici in termini di tempo e l’eventualità di dover convivere ancora a lungo con lo smart working, tanti hanno la prospettiva di continuare a fare sport tra le proprie quattro mura. Al fine di mantenere una certa costanza però, è fondamentale divertirsi e utilizzare strumenti per potersi distrarre durante le sedute di allenamento. Uno dei più efficaci a tal scopo è l’ascolto della musica.

Non è un caso che gli auricolari true wireless stiano spopolando proprio in ambito sportivo. Il mercato offre una scelta enorme ma per rapporto qualità/prezzo nessun modello eguaglia i Magic EarBuds di Honor. Si tratta di cuffiette con standard in-ear, particolarmente adatte dunque per essere utilizzate durante gli allenamenti. L’azienda cinese è riuscita a cucire addosso al pubblico più attivo questo prodotto che, tra le altre cose, costa appena 89,99 euro. Un prezzo accessibile più o meno a tutti, con il quale vi portate a casa un dispositivo in grado di giocarsela, in gran parte, con prodotti come le AirPods di Apple.

Pronti, partenza, via!

I Magic EarBuds hanno a disposizione una componente fondamentale, che ha di fatto permesso agli auricolari true wireless di nascere come categoria di prodotti: il Bluetooth 5. Questa consente un accoppiamento istantaneo con lo smartphone a cui vengono collegati, per cui non rischierete di dover posticipare (o peggio interrompere) il vostro allenamento in attesa che si completi il pairing. Tutto avviene in maniera rapida e immediata, basta semplicemente aprire la custodia e infilarseli nell’orecchio.

Si può dunque far partire la propria playlist musicale preferita immediatamente e, perché no, creare una selezione di brani musicali in grado di darci la carica durante l’allenamento. In più, il Bluetooth 5 consente anche di collegare i Magic EarBuds a dispositivi come smartwatch o smartband. È dunque possibile monitorare con questi dispositivi l’attività sportiva e avviare sempre dagli stessi la riproduzione di musica da veicolare attraverso gli auricolari, a patto ovviamente che il wearable utilizzato abbia la funzionalità di streaming attraverso servizi come Spotify (o magari una memoria interna in cui archiviare le canzoni).

Noi lo abbiamo utilizzato in abbinata a Honor 9A, smartphone di cui vi abbiamo parlato in un precedente articolo. Abbiamo scelto questo dispositivo in quanto offre un’autonomia ben superiore alla media, grazie alla combinazione tra parte hardware e software e all’enorme batteria da ben 5.000 mAh.

Il secondo punto chiave è certamente la comodità nell’indossarli. Lo standard in-ear consente di ancorare gli auricolari al canale uditivo, così da non perderli a causa delle sollecitazioni che subiscono indirettamente nel corso dell’attività sportiva. Un aspetto di fondamentale importanza all’aperto ma che torna molto utile anche durante gli allenamenti indoor: immaginate di avere a che fare con cuffiette che cadono dalle orecchie ogni tre per due, costringendovi a interrompere l’attività per recuperarle. Honor ha evidentemente curato ogni minimo dettaglio, e questo lo si percepisce.

E poi c’è ovviamente il vero fiore all’occhiello dei Magic EarBuds, ovvero il sistema di cancellazione attiva del rumore. La possibilità di allenarsi potendosi concentrare esclusivamente sulla musica, senza percepire i rumori esterni, è un qualcosa che può fare davvero la differenza in termini di risultati. Ovviamente, qualora decidiate di allenarvi all’aperto, l’azienda cinese ha previsto una funzionalità in grado di farvi percepire ciò che avviene nell’ambiente circostante e potervi così muovere in assoluta sicurezza. Esattamente la cura al dettaglio di cui vi parlavamo poco fa.

In più il sistema di microfoni su cui si basa la cancellazione attiva del rumore consente anche di avere performance di primissimo livello in chiamata. Del resto, l’ipotesi di ricevere una telefonata mentre ci si sta allenando a casa è assolutamente concreta, per cui è importante poter essere pronti a rispondere. Tutto questo senza doversi preoccupare che possa esaurirsi la batteria. Grazie infatti all’ottimizzazione energetica operata da Honor, è possibile utilizzare i Magic EarBuds per oltre 4 ore consecutivamente, un lasso di tempo che supera di gran lunga quello necessario all’allenamento di una persona normale.

Insomma, come già raccontato nell’approfondimento dedicato al MagicWatch 2, Honor ha messo in piedi un’ecosistema di prodotti con un’evidente anima sportiva. L’azienda cinese si è dunque dimostrata attenta a un tema, quello del mantenersi in forma, che è diventato sempre più d’attualità nel 2020. La tecnologia non deve essere solo un esercizio di stile, ma soprattutto uno strumento in grado di migliorare la nostra vita. E questo l’azienda cinese lo ha capito perfettamente.