Apple

iPhone 12 sarà il primo con il nuovo modem 5G di Qualcomm?

La futura generazione di iPhone 12 sarà la prima in casa Apple a poter contare sul supporto 5G, grazie alla ritrovata pace con Qualcomm. Il modem per connettersi al nuovo standard di rete, infatti, verrà fornito proprio dal colosso di San Diego. A quanto pare, a essere utilizzato sarà il nuovo modem Snapdragon X60 annunciato lo scorso febbraio.

Il rapporto – rilasciato da Digitimes – però si scontra con indiscrezioni precedenti che vedevano l’utilizzo del modem X55 sugli iPhone 12. Inoltre, i primi smartphone con a bordo lo Snapdragon X60 sarebbero attesi per l’inizio del 2021. Si tratta di un’indiscrezione, dunque, che deve essere trattata con estrema cautela. Se fosse vero, però, Apple utilizzerebbe il modem 5G più avanzato in possesso di Qualcomm.

Secondo quanto riferito da fonti interne, TSMC avrebbe cominciato a produrre i processori A14-Bionic con il modem X60 5G per alimentare i futuri iPhone 12, attesi per l’autunno 2020. La nuova soluzione di Qualcomm è la prima a poter contare su un processo produttivo a 5nm che dovrebbe garantire una maggiore efficienza energetica in dimensioni ancor più contenute.

La grande novità però è la cosiddetta Carrier Aggregation, ossia quella tecnologia che consente di aggregare tutti gli spettri di frequenze del 5G, incluse le mmWave e sub-6 tramite frequency division duplex (FDD) e time division duplex (TDD).

Insomma, non sembrano esserci più dubbi sull’arrivo dei primi iPhone 5G. A questo punto, resta solo da capire quale sarà il modem scelto da Apple e concesso da Qualcomm.

Il nuovo iPhone SE 2020 è disponibile su Amazon a partire da 499 euro. Lo trovate a questo link.