Tom's Hardware Italia
Android

iPhone 6S, confermati i 2 GB di RAM e 4 GB su iPad Pro

L'analisi di Xcode conferma che sull'iPhone 6S ci sono 2 GB di RAM, mentre il tablet iPad Pro ha 4 GB. Più memoria aiuta ad avere migliori prestazioni multitasking e un sistema operativo più fluido, anche se naturalmente il software gioca un ruolo fondamentale.

L'iPhone 6S ha effettivamente 2 GB di RAM, mentre l'iPad Pro ne monta 4 GB. I dati, che si davano praticamente per certi, sono stati confermati di recente con l'ultima versione di Xcode, il software di sviluppo che molti usano per creare applicazioni.

coy5glcw8aaso0i jpg large

La versione 7 (in versione Gold Master) contiene infatti un emulatore per gli ultimi dispositivi Apple, grazie al quale è stato possibile confermare la quantità di RAM presente a bordo. Non è proprio una sorpresa, ma l'ufficialità di una specifica tecnica ha sempre il suo fascino. Lo sviluppatore Hamza Sood comunque ha dovuto manipolare Xcode per "strappargli" questa informazione.

Tra l'altro, almeno nel caso dell'iPhone 6S, si può senz'altro affermare che Apple è un po' in ritardo. 2 GB di RAM sono una caratteristica comune nel mondo Android da diverso tempo ormai, e non è rara nemmeno in ambito Windows Phone. Anzi i top di gamma Android spesso montano 3 GB di RAM, con il Note 5 che arriva a 4 GB.

L'ultimo aumento di RAM nel caso di Apple risale all'iPhone 5 (2012) che passava da 512 MB a 1 GB. Averne di più, naturalmente, aiuta a migliorare le prestazioni multitasking e la fluidità in generale – per esempio permette al browser di gestire un maggior numero di schede aperte, o anche di modificare più flussi video 4K, o ancora di tenere più app attive in background.

Detto questo, comunque, la quantità di RAM è solo una parte dell'equazione. Prestazioni e fluidità dipendono anche dal software, e in particolare da come il sistema operativo gestisce la memoria disponibile. Ad iOS, come a Windows Phone, va riconosciuto il merito di un uso più efficiente della RAM; entrambi questi sistemi operativi riescono a fare molto anche con poca memoria a disposizione – ma non per questo dobbiamo accontentarci.

Infine, vale la pena ricordare che Samsung ha avviato la produzione di nuovi moduli di memoria LPDD4, e che nei prossimi mesi potremmo già vedere i primi modelli con 6 GB installati. Non sarebbe male se con il prossimo iPhone Apple si mettesse al passo con la concorrenza e ci offrisse un iPhone 7 con 4 o anche 6 GB installati. Oppure ritenete che sarebbe inutile? 

 iPhone 6 16GB iPhone 6 16GB
iPhone 6 64GB iPhone 6 64GB
 iPhone 6 Plus 64GB iPhone 6 Plus 64GB