Android

Lo smartphone che si ricarica in meno di 20 minuti

Nel mese di luglio realme ha presentato la sua ricarica UltraDART da 125 W e, assieme a questa, ha confermato che il primo smartphone che l’avrebbe supportata sarebbe arrivato a breve.

realme 8 + realme 8 5G

Ebbene, se a molti di voi questi numeri dicono ben poco la traduzione è che potremo avere uno smartphone carico da 0 a 100 in meno di 20 minuti!

Realme 7i

Attualmente lo smartphone con la ricarica più veloce al mondo da del filo da torcere ai concorrenti. Ma realme ha collaudato in laboratorio questo nuovo boost e conta di utilizzarlo sul suo prossimo top di gamma della linea realme GT che arriverà nei primi mesi del 2022.

Mettiamo il caso che il nostro telefono abbia una batteria integrata da 4000 mAh. Con la ricarica UltraDART sarà capace di ricaricare il 33% della sua capacità in 3 minuti. Un risultato incredibile, impensabile fino a poco tempo fa. Le aziende infatti hanno scelto di virare su sistemi di ricarica più veloci piuttosto che su batterie con tecnologie che ne aumentano la loro autonomia a parità di mAh. In pochissimi anni si è passati da 36 W a 125 W passando per 65 W che poi è quella attuale.

E siccome la potenza è nulla senza il controllo, realme certifica 125 W solo sui suoi dispositivi con alimentatori compresi. Inoltre all’interno di uno smartphone compatibile con la nuova tecnologia di ricarica saranno collocati 14 sensori di temperatura che, assieme ad un ulteriore circuito di raffreddamento, terrà a bada qualsiasi problema legato all’elevato flusso di corrente che passerà all’interno dei componenti.

Lo smartphone super premium di realme dotato di questo nuovo boost di alimentazione avrà il nuovo SoC di Qualcomm e sarà probabilmente presentato nel primo trimestre 2022, all’incirca un anno di distanza dal predecessore.

Con l’arrivo di Apple Watch 7, Apple Watch SE non va in pensione. Anzi, rimane a catalogo ed ora ha il prezzo più interessante di sempre acquistabile qui.