Android

Motorola Edge+ sfida i grandi: 12 GB di RAM, video 6K e 5G a 1.199,99 euro (Anteprima Video)

Motorola is back. Dopo un 2019 altalenante, conclusosi con l’annuncio roboante del nuovo RAZR, l’azienda alata tira fuori dal cappello due veri smartphone top di gamma. Si tratta di Edge+ ed Edge, entrambi dotati di caratteristiche tecniche che nulla hanno da invidiare ai principali rappresentati della fascia alta del mercato. Appare evidente come il brand voglia mettere in campo tutte le risorse necessarie per guadagnare nuovamente la spinta nel settore e le premesse sembrano esserci tutte. Certo, a livello commerciale bisognerà superare l’ostacolo piscologico dei prezzi, tutt’altro che contenuti.

Partiamo innanzitutto dal flagship, il Motorola Edge+. Sotto la scocca c’è lo Snapdragon 865 accoppiato a ben 12 Gigabyte di RAM (in standard LPDDR5) e a 256 Gigabyte di storage UFS 3.0. La parte grafica è affidata alla GPU Adreno 650 e non manca il modem Snapdragon X55, per cui lo smartphone è compatibile con lo standard 5G. Siamo dunque di fronte alla migliore piattaforma hardware attualmente disponibile nel mondo Android, chiamata in questo caso a muovere uno schermo da 6,67 pollici con risoluzione Full-HD+, supporto allo standard HDR10+, refresh rate a 90 Hz e sensore d’impronte integrato.

Decisamente interessante il comparto fotografico. Sul retro troviamo infatti tre sensori: principale da 108 Megapixel f/1.8 stabilizzato otticamente; secondario da 16 Megapixel, è un grandangolare a 117° f/2.2; teleobiettivo da 8 Megapixel f/2.4 che, grazie alla differente lunghezza focale, abilita uno zoom ottico 3X. Sulla parte anteriore, alloggiata in un foro praticamente direttamente sullo schermo, trova posta la fotocamera per i selfie da 25 Megapixel f/2.0. Motorola Edge+ è inoltre in grado di registrare video in 6K a 30 fps.

Presenti due speaker stereo, oltre al supporto al Wi-Fi 6 e al Bluetooth 5.1. Tutto è alimentato da una batteria da ben 5.000 mAh, che può essere ricaricata rapidamente a 18W (in maniera cablata) o a 15W (wireless), con tanto di reverse charging a 5W: basterà dunque poggiare i propri auricolari true wirreless sulla scocca posteriore dello smartphone per poterli ricaricare, davvero molto comodo. La parte software è invece affidata ad Android 10, come sempre personalizzato da Motorola in maniera molto leggera. Arriva in Italia a 1.199,99 euro, una cifra importante che comunque rispecchia la scheda tecnica del dispositivo.

Motorola Edge si inserisce invece nella fascia medio alta del mercato. In questo caso il cuore pulsante è l’ottimo Snapdragon 765G, con la RAM che scenda a 6 Gigabyte e la memoria a 128 Gigabyte. Presente anche in questo caso il supporto al 5G, mentre lo schermo è un pannello da 6,67 pollici Full-HD+, con rapporto di forma in 21:9 e refresh rate a 90 Hz. Il comparto fotografico è composto da quattro sensori: principale da 64 Megapixel f/1.8 stabilizzato otticamente; secondario da 16 Megapixel grandangolare a 117° f/2.2; teleobiettivo da 8 Megapixel con zoom ottico 3X f/2.4; sensore ToF 3D per la profondità di campo. Anche in questo caso la selfie cam è da 25 Megapixel.

Presente l’audio stereo, così come il Wi-Fi ac Dual-Badn e il Bluetooth 5.1. La batteria scende a 4.500 mAh (un amperaggio comunque elevato) e può essere ricaricata a 15W (cablata) e la parte software è sempre affidata ad Android 10. Uno smartphone decisamente interessante, per il quale saranno necessari comunque 699 euro ma che potrebbe rappresentare un po’ l’alfiere nella nuova strategia commerciale di Motorola. Attendiamo ovviamente di mettere le mani su entrambi i dispositivi per esprimere un giudizio, ma la sensazione è che l’azienda alata voglia tornare a fare le cose in grande. Staremo a vedere.