Tariffe Mobile

Open Fiber ha espanso in altre zone la fibra ottica fino a 1 GB al secondo

Open Fiber ha finalmente terminato i lavori per portare la fibra ottica ultraveloce direttamente nelle case dei consumatori e negli uffici. La società, nata nel 2015, sembrerebbe essere quindi pronta a rivoluzionare radicalmente l’esperienza degli utenti.

I lavori hanno interesseranno oltre 4 mila unità immobiliari di Limbiate, comune lombardo con circa 35 mila abitanti. Da ora, quindi, i consumatori di questa specifica zona potranno ottenere una connessione a internet fino a 1 Gigabit al secondo.

Con un investimento economico di circa 4 milioni di euro, Open Fiber ha creato un’infrastruttura composta da 6 mila chilometri di cavi in fibra ottica. La modalità scelta è stata FTTH: i collegamenti arrivano direttamente nelle abitazioni, negli uffici e nei locali.

L’azienda promette agli utenti un livello qualitativo non raggiungibile dalle società che offrono reti in rame o fibra/rame. La velocità offerta consentirà agli utenti di ottimizzare le principali azioni, come la semplice navigazione, l’utilizzo dei device IoT e l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione.

Open Fiber è un operatore “wholesale only”. Questo significa che non offre i servizi direttamente ai consumatori, ma si appoggia ad altre aziende. In particolare, quelli a sfruttare le potenzialità di questa nuova infrastruttura sono Vodafone e Tiscali. La società ha comunque riferito che in futuro la fibra ultraveloce potrà essere erogata anche da altri operatori partner.

Xiaomi Mi Note 10, con l’innovativo sensore da 108 MP, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.