Android

Perché Xiaomi si chiama Xiaomi? La risposta è sorprendente

Avessimo a disposizione più spesso i CEO delle varie aziende, chissà quante domande gli faremmo che non siano le classiche che si fanno ad una conferenza stampa o ad un evento di taratura ufficiale.

La curiosità che vogliamo svelare oggi ai fan Xiaomi – ma anche a tutti quelli appassionati al mondo della tecnologia – è: perché per l’azienda è stato scelto questo nome? Su che basi e soprattutto cosa significa?

Xiaomi

Al fondatore della società Lei Jun è stata fatta proprio questa domanda, durante il corso di un evento tecnologico in stile Q&A che si è svolto in virtuale nel portale di Zhihu. Non potendosi sottrarre, ecco che ha svelato il perché del nome scelto e di come tutto è nato.

Agli albori, Jun aveva notato che i brand che iniziavano ad emergere in maniera efficace, assimilavano molto spesso il nome di chi lo aveva fondato. Il papà dell’azienda che tutti conosciamo non era d’accordo ad usare il proprio nome e sul tavolo erano al vaglio 3 candidati: Heimi, Hongxing e Laijiao.

Nel mezzo delle decisioni, Jun sentì in sottofondo una poesia Cinese che comprendeva nella sua stesura riferimenti a Buddha. Si ricordò che quella poesia e, in particolare, quella frase, non solo era perfetta ma era anche una delle sue preferite. Il testo menzionava la parola Xumi, che gli piacque immediatamente. Da qui la fusione con l’aggiunta immediata della parola Mi che poi ha completato il brand (secondo il cinese) in Xiaomi.

Insomma, una curiosità sicuramente interessante che si unisce a quello degli altri brand concorrenti. LG ad esempio significa Lucky Goldstar, oppure HTC che è High Tech Computer.

OnePlus Nord è uno dei migliori medio gamma mai realizzati. Lo potete trovare qui, disponibile subito nella variante 128 GB e 256 GB.