Apple

Giochi e doppio schermo

Pagina 7: Giochi e doppio schermo

Giocare

L'esperienza di gioco è mista, e anche qui dipende dal gioco e soprattutto dal controller. Se usate un joypad, giocare con l'iPad Pro è una meraviglia, e ancora una volta è tutta questione di schermo grande e audio soddisfacente. 

ipad pro gaming capture

Se usate controller a schermo, poggiando il tablet su una superficie, magari leggermente rialzato, allora vi troverete bene. Se il gioco v'impone di tenere il tablet per le mani, diventa un po' complicato, per via delle dimensioni e del peso che dopo un po', nonostante non sia altissimo, si fa sentire. Se dovrete usare gli accelerometri interni per dare input, l'esperienza diventa un po' imbarazzante, sempre per via delle dimensioni. Se il gioco è statico, infine, come ad esempio un gioco di carte, non ci sarà alcun problema e l'esperienza sarà soddisfacente.

Insomma, in questa disciplina l'iPad Pro si comporta più come un notebook, che prevede l'uso di accessori per giocare, e meno l'interazione diretta con il touschscreen o con il dispositivo stesso.

Il doppio schermo

La funzione del doppio schermo introdotta con iOS 9 e fino ad ora provata sull'iPad "piccolo", sull'iPad Pro diventa qualcosa di molto più interessante. Tutto riguarda lo spazio disponibile. Lo schermo si può dividere a metà p 3/4 e 1/4. Quando si divide a metà è come avere quasi due iPad in verticale affiancati. Questo significa che è possibile usare in maniera efficace due applicazioni in contemporanea, ma la natura dell'applicazione gioca un ruolo fondamentale. Ad esempio, se usate da una parte un editor di testo e dall'altra un sito web, tutto funzionerà bene. La schermata di testo non si visualizzerà tutta, a meno di non tenere uno zoom minuscolo, ma si sposterà automaticamente a destra e sinistra per seguire il cursore durante la digitazione, con un risultato soddisfacente. Mentre nell'altra metà è possibile visitare un sito web con una visualizzazione più che soddisfacente. 

ipad pro split view keyboard pencil hero

Imparare a usare bene la doppia visualizzazione e ricordarsi di passare da una finestra all'altra quando si vuole cambiare App con cui interagire (cosa ovvia, ma che all'inizio necessiterà di un po' di pratica, è molto importante se si vuole fare produttività. Mancando le gesture veloci, o meglio, mancando un touchpad che permetta di passare velocemente da un'App all'altra, limitare le interazioni in questo senso è importante e velocizza molto il lavoro. Inoltre, chiunque sia abituato a lavorare con più schermi, monitor 21:9 o comunque con più finestre in contemporanea, saprà bene come è molto più efficiente poter interagire velocemente con più programmi, senza aprire e chiudere continuamente le finestre dei vari software.

La sensazione rimane comunque quella di essere al limite, il formato 4:3 dello schermo in questo caso non aiuta, e probabilmente uno sviluppo più orizzontale avrebbe aiutato.