Android

Samsung Galaxy S7: le varianti potrebbero essere tre, ciascuna con SoC diverso

Non una, non due ma ben tre varianti sarebbero previste per il futuro top gamma Samsung Galaxy S7. Questa volta però le voci di corridoio non si riferiscono ai modelli che saranno disponibili, come ad esempio S6 ed S6 Edge, ma alla dotazione hardware, in particolare al SoC che dovrebbe essere integrato in ciascun modello.

A quanto pare infatti Samsung si aspetta volumi di vendita così elevati da non poter essere soddisfatti dal proprio SoC Exynos ed avrebbe deciso dunque di affiancarlo con altri due chip ancora, un Qualcomm e un Exynos però di altro tipo. Ogni SoC inoltre dovrebbe corrispondere a una zona del mercato mondiale.

Samsung Galaxy S7

In particolare le fonti sostengono che Stati Uniti e Cina vedranno la distribuzione dei modelli con Snapdragon 820, Europa, Corea e Giappone invece riceveranno la variante con Exynos 8890, mentre infine in India sarebbe utilizzato l'Exynos 7422. Questo inoltre, sostengono sempre le fonti, non dovrebbe produrre eccessive differenze prestazionali tra i diversi modelli nelle varie parti del mondo, almeno dal punto di vista dell'esperienza d'uso nel quotidiano (perché probabilmente invece nei benchmark delle differenze permarranno).

Samsung Galaxy S7

Se fosse vera, la scelta sarebbe indubbiamente assai originale e, forse, anche un po' discutibile, ma tanto alla fine ciò che conta davvero è l'ottimizzazione del software, perché in assenza di questa a prescindere dal processore adottato, lo smartphone finirà sempre e comunque per risultare lento e poco reattivo dopo poche settimane di uso intensivo.