Android

Torture per elettrodomestici: ecco la ricetta di Samsung

Come si torturano smartphone, tablet, frigoriferi e forni? Per scoprirlo basta un viaggio nelle fabbriche sud coreane di Gumi e Suwon, dove Samsung effettua il controllo di qualità dei suoi oggetti tecnologici prima di metterli in vendita. Shara Tibken di Cnet è andata a vedere cosa succede e ha scoperto molte curiosità.

Per esempio, forse non sapevate che per verificare la resistenza all'elettricità statica di Galaxy S4 e Galaxy Note 3 viene usato un taser, o dissuasore elettrico, direttamente sullo schermo. Ci sono poi prove di torsione, di resistenza al rovesciamento di liquidi e alla pioggia.

Quanto rumore fa il frigorifero?

Le altre torture riservate agli smartphone sono già note, così come non sorprendono i test di caduta da tre metri a cui vengono sottoposti i tablet per verificarne la resistenza agli urti. In tutto i test effettuati suo dispositivi mobili sono più di 7000: senza dubbio i tecnici si sono dati un bel da fare con la fantasia.

A incuriosire di più sono le prove di resistenza a cui vengono sottoposti gli elettrodomestici tradizionali. Per esempio, a Suwon i dipendenti di Samsung cuociono pane tostato, salsa di pomodoro, biscotti e altro per verificare che i forni funzionano correttamente. Dopo avere cucinato usano un misuratore di colore per controllate che la doratura dei biscotti sia ottimale e che il sugo non sia bruciato. Anche se in realtà basta un naso ben allenato per capirlo.

Trasporto shock

Le lavatrici subiscono scossoni come quelli che possono essere causati da un camion per il trasporto che percorre una strada molto accidentata, mentre per mettere alla prova i condizionatori c'è una stanza con temperature da forno da raffreddare. In questo caso a svolgere il test non sono gli operai, ma una serie di termometri che misurano la velocità con cui l'aria condizionata rinfresca l'ambiente. Per i frigoriferi invece si verifica la quantità di rumore emesso. Se i vostri elettrodomestici danno problemi, proponete voi qualche prova aggiuntiva.