Tom's Hardware Italia
Android

YouTube Premium, cos’è e come funziona

Caratteristiche, prezzi e funzionalità di YouTube Premium, servizio di streaming multimediale targato Google.

YouTube Premium rappresenta la naturale evoluzione di YouTube Red. Il cambio di denominazione è infatti avvenuto a maggio del 2018, ovvero quando Google ha presentato il proprio servizio di streaming musicale: YouTube Music, praticamente un concorrente dei vari Spotify, Apple Music, Amazon Music Unlimited. L’azienda di Moutain View, attraverso la celebre applicazione per la fruizione di video, offre oggi un servizio di intrattenimento completo, in grado di giocarsela con gli altri big del settore. Procediamo con ordine.

Quanto costa YouTube Premium e cosa comprende

Innanzitutto, YouTube Premium è un servizio a pagamento e in abbonamento. Ha un costo di 11,99 euro al mese (c’è la possibilità di effettuare 1 mese di prova gratuito), che dà diritto a un unico account Google di usufruire delle varie funzionalità incluse. Nel caso in cui si voglia condividere (come avviene su Netflix), è possibile sottoscrivere il pacchetto famiglia che, a fronte di un pagamento mensile di 17,99 euro, consente di accedere ai servizi da ben 6 account, a patto però che le persone in questione siano residenti nella stessa abitazione.

Non siamo difronte dunque a prezzi propriamente economici. Netflix, ad esempio, parte da 7,99 euro al mese, fino ad arrivare a 13,99 euro al mese dell’abbonamento premium. Come vedremo però, il servizio messo in piedi da Google non può essere considerato semplicemente una piattaforma per lo streaming video, in quanto offre una serie di funzionalità aggiuntive.

YouTube Premium infatti include:

  • la visione dei video senza alcuna pubblicità;
  • la possibilità di effettuare il download dei video, così da poterli visionare anche offline;
  • la possibilità di visionare i video in background su smartphone e tablet;
  • la fruizione di YouTube Music, il servizio di streaming musicale;
  • la visione dei contenuti originali (film, serie tv, documentari ecc…) della sezione YouTube Original.

Alcuni chiarimenti. Visionare i video in background su smartphone e tablet significa che, letteralmente, il filmato che si sta guardando su YouTube continua a essere riprodotto anche quando si avviano altre applicazioni, riducendosi in modalità picture-in-picture come potete osservare nelle immagini sottostanti.

Per quanto riguarda i contenuti originali della sezione Original invece, occorre specificare come – allo stato attuale – non siano disponibili in lingua italiana (possono comunque essere visionati senza alcun problema). Come sempre accade in questi casi infatti, Google sta lavorando progressivamente per migliorare la propria offerta e poter, in ottica futura, competere concretamente con competitor come Netflix. Se la vostra priorità sono dunque film e serie-TV, oggi è meglio cercare altrove insomma.

Piattaforme e compatibilità

La vera comodità di YouTube Premium è senza dubbio quella di essere un abbonamento fruibile praticamente da qualsiasi piattaforma. Occorre però fare una distinzione:

  • nel caso della solita piattaforma di streaming video (da cui poter visionare i video senza pubblicità, effettuarne il download, riprodurli in background e avere accesso alla sezione Original), questa è ovviamente disponibile su desktop collegandosi all’indirizzo www.youtube.com da qualsiasi browser e con qualsiasi sistema operativo (Windows, MacOS, Linux ecc…); da smartphone e tablet basta ovviamente scaricare l’apposita applicazione;
  • nel caso del servizio di streaming musicale YouTube Music (incluso nell’abbonamento), questo necessità di un’applicazione a parte da installare su smartphone e tablet (la trovate a questo link per Android e a questo link per iOS) e di un indirizzo dedicato (music.youtube.com) a cui collegarsi da desktop con qualsiasi browser.

Non ci sono dunque particolari limiti in termini di piattaforme e compatibilità, e questo rappresenta senza dubbio la forza di Google. Tra l’altro, l’abbonamento può essere sfruttato anche attraverso tutti i dispositivi su cui è possibile installare l’applicazione di YouTube o comunque sfruttarne il servizio tramite browser. Tra questi, pensiamo ad esempio ad Android TV installato nei vari box multimediali e sulle Smart-TV, ma anche le console (PlayStation 3 e 4, Xbox One e 360, Wii U), Apple TV e ovviamente Chromecast e Chromecast Audio.

Contenuti

Oltre ai miliardi di video disponibili su YouTube, la sezione Original mette a disposizione migliaia di contenuti, suddivisi in: drammatici, commedie, documentari, fantascienza/fantasy, famiglia, reality, serie-TV. Come già detto, in questo secondo caso non siamo difronte a un catalogo vasto come quello di Netflix o Amazon Prime Video, almeno per il momento. Peraltro non ci sono contenuti in lingua italiana, ma chiaramente è una parte del servizio che crescerà nel corso del tempo.

Certo, poter visionare online e offline – senza interruzioni pubblicitarie – i contenuti di tutti i creator presenti su YouTube, mette a disposizione un catalogo davvero sconfinato. Non bisogna sottovalutare infatti l’ampio pubblico che ormai utilizza questa piattaforma come vera e propria alternativa all’intrattenimento offerto dalla televisione. Esempio lampante è il fenomeno degli youtuber, divenuti vere e proprie star dei nostri tempi.

Infine, per quanto riguarda YouTube Music, Google parla di un catalogo di circa 2 milioni di artisti. Avendo avuto modo di testare il servizio, devo dire che è possibile ritenerlo un degno concorrente di piattaforme come Spotify, Apple Music e Amazon Music Unlimited. L’azienda di Moutain View sta comunque continuando a migliorare l’interfaccia che, come prevedibile, non è ancora efficace come quella dei concorrenti appena citati. Anche qui, solo questione di tempo.

Acquistando un Galaxy S10, si ricevono in regalo quattro mesi gratuiti di YouTube Premium. Lo trovate in offerta su Amazon a questo link.