PlayStation

Apex Legends: il crossplay è importante, parola di Respawn

Quella che abbiamo vissuto è stata una generazione videoludica che ha visto vittoriosi e sconfitti, tra software house rivelatesi capaci di rialzarsi dalle ceneri e famose società che invece sono quasi capitolate. Tra quest’ultime, una delle più importanti è sicuramente Electronic Arts, la quale oramai da diversi anni non naviga in buone acque. Effettivamente, tra grandi IP cadute in disgrazia e nuovi brand dal grande potenziale finiti nel dimenticatoio, EA ne sta passando di tutti i colori. Quelli affrontati sono stati un susseguirsi di disastri che però hanno visto una battuta d’arresto grazie al sopraggiungere di Respawn Entertainment e dei suoi titoli, tra i quali figura anche Apex Legends.

Il team, dopo essere stato acquisito da Electronic Arts, è infatti riuscito nel non facile compito di dare un po’ di respiro alla compagnia grazie all’uscita di due prodotti che hanno saputo fare molta presa sul pubblico. Parliamo ovviamente di Star Wars: Jedi Fallen Order e – per l’appunto – di Apex Legends, con quest’ultimo tornato recentemente sotto la luce dei riflettori. Il free to play targato Respawn ha infatti vissuto alti e bassi, in particolare a causa di una certa incapacità nella gestione d’aggiornamenti e migliorie che potessero tenere sempre alto l’interesse del pubblico.

Apex Legends

Nonostante ciò, è indubbio che una nutrita fetta di pubblico sia ancora estremamente interessata alla produzione, per cui non dovrebbe stupire il supporto che l’opera sta ricevendo ancor oggi. In particolare, però, nel corso della giornata odierna i ragazzi di Respawn hanno fatto parlare di sé grazie a un’interessante intervista concessa a Game Informer. L’occasione è stata infatti sfruttata da Dusty Welch, general manager di Respawn Entertainment, per ribadire l’importanza del crossplay – tra Playstation 4 e Xbox One – per la compagnia.

In particolare, Welch ha dichiarato:“Sappiamo che il crossplay è un qualcosa che oramai ci si aspetta dal settore ed è sicuramente importante per un gioco come il nostro. Chad (Grenier, director di Apex Legends) ed io siamo ovviamente grandi fan del nostro gioco, con cui spesso ci rilassiamo nel nostro tempo libero, ma quando andiamo a casa il venerdì o nei fine settimana, vogliamo giocare l’uno contro l’altro su sistemi diversi. A livello personale ci piacerebbe davvero molto poterlo fare. Ritengo che sia un obiettivo importante da raggiungere.”

Nel caso in cui anche voi foste grandi appassionati di Apex Legends, vi ricordiamo che su Amazon potete acquistarne la Lifeline Edition, la quale vi farà ottenere skin esclusive e monete da poter utilizzare in-game.