Giochi PC

Call of Duty Warzone: bannati oltre 40 mila giocatori in pochi giorni

In questi giorni si sta parlando molto della saga FPS di COD. Tra rumor riguardanti il prossimo capitolo in arrivo verso fine anno e i soliti glitch che infestano i titoli presenti sul mercato, gli appassionati a questa saga hanno sempre qualcosa di nuovo da apprendere sul futuro del franchise. A tornare sotto i riflettori c’è anche Call of Duty Warzone che, nelle scorse giornate, ha subito una nuova valanga di ban che ha portato all’allontanamento del gioco un altissimo numero di giocatori.

Call of Duty Warzone

Questa informazione è stata rilasciata nelle scorse ore da Raven Studios, che tramite un post pubblicato su Twitter ha reso pubblici i dati degli ultimi ban effettuati all’interno di Call of Duty Warzone. Solo nella giornata di ieri il battle royale ambientato nell’universo di COD è stato purificato da circa 13.000 cheater, i quali si vanno ad aggiungere agli oltre 30.000 ban effettuati sempre dal team di sviluppo in precedenza.

Il totale di questa cascata di ban ammonterebbe ad oltre 40.000 utenti allontanati con la forza dal titolo di successo. A quanto pare, tra questi giocatori sono stati colpiti anche due streamer che, avendo utilizzato alcuni trucchi, compreso un sistema di aimblock, sono finiti all’interno della cascata di ban effettuata da Raven Software. Ma non è tutto, dato che per chiudere in bellezza i ragazzi di Raven hanno già confermato che non si fermeranno affatto, e che nuovi ban arriveranno numerosi.

https://twitter.com/RavenSoftware/status/1374485960516268039

Sembra quindi che le richieste da parte degli appassionati di Call of Duty Warzone stanno venendo ascoltate da parte dei vari team di sviluppo che si stanno occupando del titolo. Ora non resta che attendere ulteriori nuove ondate di ban, e che alcuni dei glitch più recenti e fastidiosi vadano ad essere sistemati.

Se al battle royale di Warzone preferite un COD più tradizionale, potete acquistare il recente Call of Duty Black Ops Cold War su Amazon a questo indirizzo.