PlayStation

Fifa 12 lustra gli scarpini, PES è ancora in ciabatte

EA Sports vuole spingere sul rinnovamento della fortunata serie di videogiochi calcistici Fifa, mentre Konami preferisce prendere tempo per introdurre cambiamenti radicali al suo Pro Evolution Soccer. Queste sono le informazioni che emergono dalle dichiarazioni delle due aziende, riportate sulle pagine dei principali magazine di videogiochi.

Se la battaglia per il campionato italiano ha già decretato il suo vincitore, lo scontro fra i due contendenti al trono di miglior simulazione calcistica è appena cominciato e la vera “guerra” comincerà quest’autunno.

PES contro Fifa… chi vincerà?

Aaron McHardy, gameplay designer di Fifa, spiega che l’introduzione del nuovo Impact Engine è il più grande cambiamento da quando EA Sports ha rifatto il motore di gioco per questa generazione di console. “Ricostruire il motore da zero ha portato ai risultati che avete potuto osservare in questi anni, ma in Fifa 12 abbiamo sostituito una grossa fetta del motore di gioco, un cambiamento enorme. Questo ci ha permesso di risolvere molti problemi, offrendo una migliore precisione e risultati più realistici”.

“Il risultato è un dinamismo fisico dall’autenticità incredibile”, sostiene la rivista specializzata OXM in una corposa anteprima sul nuovo gioco di calcio di EA. Per esempio, i giocatori reagiranno ai tackle in maniera differente a seconda di dove e come l’avversario impatterà con il loro corpo, piuttosto che contare su un set predefinito di animazioni.

Fifa 2011 – Clicca per ingrandire

I giocatori avranno la possibilità di riconoscere dove sono più efficaci, in area di rigore aspettando il cross nel caso di quelli più alti e forti, o al limite se sono dotati di un tiro molto potente. Il loro comportamento dei sarà gestito dal nuovo sistema “Pro Player Intelligence”, che adatterà lo stile di gioco alle qualità e agli attributi dove sono più forti.

Anche il gioco difensivo sarà rinnovato. Tenendo premuto il tasto per pressare (X o A, rispettivamente su PS3 e Xbox 360) non si correrà più addosso agli avversari ma piuttosto si cercherà di contenerli, lasciando decidere al giocatore quando sarà il momento opportuno per intervenire e rubare palla.

Se EA rinnova, Pro Evolution Soccer mantiene la sua rotta, almeno per i prossimi anni. “Non credo ci sia un divario così grande fra PES e Fifa in termini di giocabilità. Ci sono cose che dobbiamo migliorare, ma la distanza non è grande e la stiamo diminuendo gradualmente”, ha dichiarato Pete Stone, general manager Konami UK.

PES 2011 – Clicca per ingrandire

“Magari non batteremo FIFA nelle vendite, ma potremmo vendere abbastanza bene, dal nostro punto di vista. Non pensate che sia una battaglia dove stiamo cercando di vincere, o di stracciare economicamente l’avversario, perché non è necessariamente questa la situazione”, continua Stone, che conclude sottolineando i progressi fatti finora e che ci vorranno diversi anni per ricostruire la serie.

Nel frattempo i dati di vendita danno ragione a Fifa. Nel 2006 i due giochi hanno totalizzato più o meno lo stesso numero di copie, mentre ora il rapporto è di oltre il triplo a favore di Fifa. Successo meritato o frutto di una concorrenza non all’altezza?