Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Fortnite: Epic cede, i mech Brute sono stati depotenziati

I mech Brute di Fortnite sono stati infine depotenziati. Vediamo i dettagli sulle modifiche apportate dagli sviluppatori all'interno del battle royale.

Come accade in ogni Stagione, Epic Games ha introdotto varie novità con la Season X di Fortnite. Una di queste era il mech Brute, un mezzo armato molto potente. Istantaneamente i giocatori hanno iniziato a criticare l’aggiunta, la quale permetteva ai meno abili di ottenere facilmente kill, rompendo l’equilibrio del gioco: l’obbiettivo, a dirla tutta, era proprio questo; gli sviluppatori hanno infatti dichiarato che i mech Brute dovevano essere un aiuto per i giocatori casual. Il fastidio dei pro-player aveva spinto però Epic ad apportare alcune modifiche, legate sopratutto allo spawn del mezzo.

Gli amanti del battle royale, però, non erano soddisfatti e, infine, gli sviluppatori hanno apportato un’ulteriore cambiamento, molto più netto. Come potete leggere nella pagina ufficiale del gioco, raggiungibile tramite il tweet qui sotto, la cadenza di fuoco dei missili è stata ridotta del 56%. Inoltre, invece di sparare dieci testate alla volta, ora se ne sparano sei. Il raggio dell’esplosione stesso è stato ridotto (precisamente, del 42%). Infine, il cooldown della skill dello scatto è stato portato a cinque secondi.

Si tratta oggettivamente di un depotenziamento notevole. Un altro cambiamento, per quanto minore, è legato alla Fenditurra Rottami, ovvero l’arma da lancio introdotta proprio per contrastare i mech Brute. L’unico dettaglio veramente rilevante è che, per ora, è stata rimossa dalla modalità Torneo e Arena, a causa di alcuni bug legati all’audio: se siete assidui giocatori di tali modalità, ricordate che fino a nuovo ordine non troverete più l’arma.

I mech Brute non sono stati molto apprezzati e, nell’ambito competitivo, sono risultati praticamente inutili, come aveva scoperto tramite questo report.

Brute o non Brute, sono molti i fan di Fortnite: se siete tra di essi, potrebbe interessarvi un pacchetto di contenuti speciali, disponibile a questo indirizzo.