Giochi PC

Fortnite Stagione 2: la Stanza di Mida nasconde un segreto secondo gli ultimi leak

Fortnite, il battle royale di Epic Games, è noto perlopiù come un titolo leggero, perfetto per fare qualche partita da soli o in compagnia, senza preoccuparsi di seguire una trama o di potenziare il personaggio con un sistema di loot in continuo cambiamento. Il suo successo risiede proprio nella sua immediatezza, ma questo non significa che non abbia una propria “lore” (se vogliamo usare con una certa libertà tale termine). Un recente leak, frutto del lavoro di un dataminer, potrebbe aver svelato qualcosa di nuovo proprio a tale riguardo.

Come sapete, raggiungendo il livello 100 del Pass Battaglia si ottiene la skin Mida, in versione Spettro od Ombra a seconda del gruppo che abbiamo deciso di spalleggiare. All’interno della Stanza del capo dell’agenzia, sono stati trovati dei caschi dorati dei costumi più famosi di Fortnite. Abbiamo il Cavaliere Nero, Durr Burger, Testa di Pomodoro e vari altri.

Di primo impatto potrebbe sembrare una cosa da nulla, ma gli appassionati di Fortnite pensano che si tratti di un dettaglio interessante: si potrebbe infatti concludere che Mida sta tenendo d’occhio quanto accade nel mondo narrativo del battle royale da mesi. C’è chi azzarda affermando che sarà uno dei “villain” principali di Fortnite Stagione 2 (o dell’interno Capitolo 2?).

Per ora la trama che fa da sfondo al gioco non è esattamente chiarissima: potremo forse ricevere nuove informazioni sul rumoreggiato evento Doomsday? Per ora sono solo congetture, probabilmente basterà attendere per scoprire in prima persona cosa ci riserva il futuro di Fortnite. Nel frattempo diteci, voi cosa ne pensate? Avete sempre seguito la trama del gioco, oppure vi basta fare qualche partita ogni tanto, senza troppe preoccupazioni?

Infine, vi ricordiamo che la skin di Deadpool è disponibile: ecco come ottenerla.

Se siete grandi appassionati di Fortnite, allora non vorrete certo perdervi questo pacchetto di contenuti speciali, disponibile su Amazon.