Giochi PC

Fortnite: Tfue non vince al battle royale, l’unica soluzione è trasferirsi

Fortnite potrebbe essere la causa del trasloco per lo streamer Tfue, il quale si è detto pronto a lasciare il posto in cui vive (Florida) per trasferirsi in un altro Stato degli USA. Il ragazzo ha spiegato che il motivo principale è dovuto alla questione del ping, che pare stia influenzando negativamente le sue prestazioni su Fortnite.

Per risolvere questo problema, lo streamer starebbe considerando un ipotetico trasferimento in Virginia, in maniera tale da essere molto più vicino ai server di Epic Games e di conseguenza risolvere il problema della latenza. Problema che, a suo dire, lo ha penalizzato anche nella recente Fortnite World Cup. In effetti, il ragazzo si è classificato sessantasettesimo, un risultato non particolarmente buono per uno streamer che basa tutto il successo della sua carriera sulle performance in Fortnite.

Fortnite Capitolo 2 Stagione 1 immagini trailer cinematico

Tfue ha infatti affermato: “Per giocare al meglio, bisogna vivere in un luogo dove c’è il ping più basso possibile” e successivamente parlando della Virginia “tra la città di Ashburn e DC, ci sono delle case veramente molto belle”. Come detto prima, se consideriamo gli interessi economici in ballo, non sarebbe una decisione così assurda per un pro gamer come Tfue. Il ragazzo è molto intenzionato al trasferimento e pare stia già cominciando a pensare alla città più adatta in cui abitare.

Per concludere, vi ricordiamo che recentemente Tfue ha affermato quello che per lui è stato il più grande errore mai commesso da Epic Games. Il pro player si è riferito alla rimozione totale delle trappole a spuntoni. E voi cosa ne pensate del probabile di trasferimento di Tfue? Pensate che sia una decisione giusta o forse troppo esagerata? Fatecelo sapere come sempre qui sotto, nella sezione dedicata ai commenti.

Se siete grandi appassionati di Fortnite, non potete farvi scappare questo pacchetto ricco di contenuti speciali disponibile su Amazon.