Giochi PC

Giochi gratis PC, Steam vi regala un horror Lovercraftiano

Ormai è un abitudine per tantissimi giocatori PC, non sempre infatti chi gioca principalmente su console è abituato a questo tipo di “regali”. D’altronde si sa, una cosa è pagare un abbonamento mensile e ricevedere dei titoli ogni mese, altro conto è invece ricevere deigiochi gratis senza pagare nulla. Ovviamente in questo Epic Games sembra ormai quasi imbattitibile e ogni settimana rilascia un titolo da nuovo da scaricare in completa tranquillità.

Dagon giochi gratis

Da quando è cominciata questa nuova mania, anche gli altri store digitali cercano di stare al passo e infatti proprio Steam oggi ci viene in soccorso e ci permette di scaricare gratuitamente un titolo nuovissimo che sicuramente farà gola a tanti di voi. I titoli horror infatti di questo periodo stanno ritrovando una nuova luce e proprio per questo motivo alcuni sviluppatori ne approfittano per dare sfoggio al proprio estro creativo e in qualche modo anche farsi notare rilascando alcuni dei loro lavori gratis.

E’ infatti proprio questo il caso di Dagon, un titolo horror completamente ambientato nel mondo creato da H.P. Lovercraft. Ovviamente il titolo non ha una durata lunghissima essendo completamente gratuito di base, e si prospetta più come un’esperienza interattiva. Inoltre se volete approfondire la storia è anche possibile acquistare dei dlc per poco più di 3€, un prezzo molto più che ragionevole se apprezzate questo tipo di giochi.

Ecco una piccola descrizione del gioco: “Dagon è una discesa nella follia, un’esperienza narrativa 3D ispirata al celebre racconto omonimo scritto dal maestro dell’orrore cosmico e della narrativa soprannaturale in persona, H. P. Lovecraft. È un portale interattivo che ti condurrà nel mondo del suo genio controverso e dei suoi tanto acclamati Miti di Cthulhu, un mondo adatto sia ai neofiti, sia agli appassionati di lunga data.” Desiderate avere altri giochi gratis per il vostro PC? Date un occhio qui!

Se volete invece acquistare qualcosa di diverso, perché non date un occhio qui!