PlayStation 4

God of War: trama della saga, tra storia e mitologia

Pagina 1: God of War: trama della saga, tra storia e mitologia

Questo speciale ha come scopo l'approfondimento trasversale dell'universo di God of War, in concomitanza con l'arrivo dell'attesissima nuova uscita della serie. La trasversalità dell'articolo si basa sulla presenza di due punti di analisi: la storia della saga (seguendo l'ordine cronologico di trama e non di uscita dei prodotti) e alcuni approfondimenti storici e mitologici sulla falsariga di quanto utilizzato dai Santa Monica Studio.

Il primo antefatto, punto di partenza di tutti i titoli della saga, vede Kratos, potente generale spartano, padre e marito, soccombere di fronte alla furia dei barbari, arrivati alle porte di Sparta. Con la città ad un passo dalla sconfitta e frustrato dalla propria impotenza nei confronti dell'inarrestabile orda, il protagonista invoca l'aiuto del suo protettore: Ares, dio della guerra. Ares, in cambio dell'anima di Kratos, accetta il patto di sangue e inizia a sterminare i nemici di Sparta, mentre dagli inferi le Arpie portano al Nostro le Spade del Caos, incatenandole alle sue mani.

RoI0006

Il gesto rappresenta un simbolismo neanche troppo velato: da quel momento Kratos cessa di agire come uomo libero, divenendo uno strumento nelle mani degli dèi capricciosi. Il Flagello di Ares (è questo il nuovo titolo del generale spartano), grazie alle proprie doti ed alle temibili armi divine in suo possesso, semina il terrore in tutta la Grecia, agli ordini del suo sanguinario salvatore, fino al momento in cui, recatosi in un villaggio ateniese per uccidere i sacerdoti del tempio di Atena, viene tratto in inganno dallo stesso Ares che sostituisce ai fedeli la famiglia dello sventurato spartano.

Una volta cremati i corpi dell'amata moglie e figlia, dilaniato dai sensi di colpa, Kratos viene maledetto dall'Oracolo che aveva tentato invano di dissuaderlo dall'obbedire al malefico dio, venendo infine impresso con le ceneri dei familiari: nasce così il Fantasma di Sparta.  

Il teletrasporto dei familiari di Kratos, un antecedente illustre:

Sebbene lo stratagemma utilizzato dai Santa Monica possa sembrare un deus ex machina bislacco e forzato, lo scambio di persone è un tema noto già nella mitologia ellenica. Esempio probabilmente più famoso è quello di Agamennone e Ifigenia. Le navi degli Achei in partenza per Troia sono bloccate per colpa della rabbia di Artemide, provocata dalla superbia del re Agamennone. Solo il sacrificio della giovane vergine Ifigenia, figlia del monarca, può placare la dea e permettere alla spedizione di combattere Troia. Nella versione di Euripide, dopo lunga ritrosia, Agamennone acconsente al sacrificio ma, nel momento di subire il fatale colpo, Artemide fa sparire Ifigenia, sostituendola con il suo animale sacro, il cervo.


Tom's Consiglia

Il nuovo capitolo della serie God of War farà il suo debutto ufficiale tra pochi giorni. Se siete interessati, potete prenotare una copia per PS4 con Amazon.