Realtà virtuale

Oculus Link, le nostre prime impressioni

Durante l’Oculus Connect è stato presentato Link, una soluzione che permette di collegare l’Oculus Quest a un PC, e accedere quindi a tutta la libreria di giochi ed esperienze oggi disponibili solo per Oculus Rift / Rift S. L’unico accessorio che necessiterete per abilitare Quest all’uso delle applicazioni per Rift è un cavo USB-C. Oculus parla di un cavo “di buona qualità”, ma non è ben chiaro quello che significhi. Di certo è chiaro che dovrete avere sul PC una connessione USB 3.1, per via dell’elevata quantità di dati che devono essere trasferiti dal PC al visore.

Abbiamo provato una demo di Stormland, gioco annunciato solo ieri e in uscita nei prossimi mesi. L’Oculus Quest era collegato a una porta USB 3.1 di una motherboard Asus, realisticamente un modello ROG di fascia alta. Purtroppo non abbiamo altre informazioni, questo è quanto abbiamo visto con uno sguardo fugace nella parte posteriore del PC usato per la demo.

Poco prima della prova abbiamo chiesto più volte se ci fossero specifiche particolari da tenere in considerazione, nonché abbiamo chiesto se Link funzionasse con qualsiasi cavo USB-C, e possiamo tradurre la risposta che ci è stata data con un  “tecnicamente si”. La titubanza crediamo sia legata semplicemente al fatto che Oculus non ha certo provato tutti i cavi USB-C in circolazione.  In ogni caso preparatevi ad acquistare un cavo di buona qualità, anche perché considerandone l’uso, sarà soggetto a sollecitazioni meccaniche superiori rispetto a un cavo usato per collegare, ad esempio, uno smartphone al PC. Nel nostro caso il cavo adottato era marchiato Oculus e lungo 5 metri, un modello di pre-produzione.

Passando alla demo, non abbiamo riscontrato rallentamenti, artefatti o altri comportamenti che ci possano dare indicazioni tali da farci sospettare possibili problemi di comunicazione. In altre parole, Oculus Quest, collegato al PC con un cavo USB-C, funziona perfettamente, tanto quanto un Rift S.

Ma è ancora presto per tirare le conclusioni, anche se per ora tutto sembra dire che Quest ha le carte in regola per acquistare un enorme valore, a discapito del Rift S. Quello che non abbiamo potuto verificare è la vera qualità dell’immagine; la domanda che ci facciamo è “Link limita la qualità – o anche il frame rate –  delle immagini per via di una compressione necessaria per il trasferimento dati su cavo USB-C ?”.

La larghezza di banda teorica della connessione non dovrebbe essere un limite, ma non escludiamo che Oculus abbia preso delle precauzioni per “alleggerire” il trasferimento dati. Solo provando lo stesso gioco su Rift S e poi su Quest con Link potremo rispondere a questa domanda. Ed è quello che faremo non appena Link sarà disponibile.