PlayStation

PS5: le esclusive Sony non saranno compatibili con PlayStation 4

L’attesa è stata estremamente lunga, ma finalmente sembra che il grande momento sia infine arrivato. Dopo un generale silenzio da parte di Sony, la compagnia nipponica ha infine confermato l’imminente arrivo di un nuovo evento a tema PlayStation 5 durante il quale tutti gli interessati potranno scoprire i piani futuri targati Sony. Per il momento non è stato ancora spiegato cosa verrà mostrato nello specifico, ma la società ci ha tenuto a far sapere che l’evento sarà dedicato in particolar modo ai videogiochi, sia quelli realizzati dagli studi First Party che quelli legati a studi terze parti.

Come facilmente immaginabile, subito dopo l’annuncio Sony ha iniziato a sbottonarsi un poco la camicia, delineando la sua strategia per quello che riguarderà la Next-Gen. In particolare, la compagnia ci ha tenuto a specificare di non essere interessata a realizzare esclusive PlayStation 5 che siano compatibili con PlayStation 4, di fatto spiegando che la strategia adottata da Microsoft con la sua Xbox Series X – console che non presenterà “esclusive generazionali” per i primi due anni dall’uscita – non è una tattica che la compagnia nipponica è interessata a seguire. In particolare, Jim Ryan, CEO di Sony Interactive Entertainment, ha affermato:

Playstation 5

“A nostro avviso, le persone dovrebbero creare giochi capaci di sfruttare al meglio le funzionalità delle nuove architetture… che si tratti del controller DualSense, dell’audio 3D, o dei molteplici modi in cui l’SSD può essere utilizzato. Pensiamo che sia tempo di dare alla community PlayStation qualcosa di nuovo, qualcosa di diverso, di cui si possa davvero godere solo su PS5. Detto questo, sappiamo di avere una certa responsabilità nel servire l’intera community PlayStation 4 anche dopo il lancio di PlayStation 5; dopotutto rappresenta una grande opportunità commerciale per l’azienda.”

Insomma, secondo quanto dichiarato, Sony avrebbe le idee ben chiare su come gestire il futuro del marchio PlayStation, un salto generazionale piuttosto netto che invece Microsoft sta cercando di rendere meno traumatico. Al contempo, però, la compagnia nipponica non sembra voler abbandonare immediatamente l’utenza PS4, anche se il tutto potrebbe essere per lo più legato all’uscita di titoli multipiattaforma anche su Old-Gen per un paio d’anni, senza un reale impegno di Sony nel far uscire altri titoli esclusivi sulla sua console.

Se nel mentre che attendete novità sul futuro del gaming non sapete a cosa giocare, vi consigliamo di dare una possibilità allo splendido Doom Eternal, acquistabile direttamente su Amazon.