Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Un dirigente PlayStation afferma: “C’è ancora molto pubblico per i giochi single player!”

Sony crede fermamente nel pubblico dei giochi single player: i numeri dei giochi di quest'anno non mentono.

Ammettiamolo, negli ultimi anni il mondo videoludico si è sempre di più spostato verso l’online e il multiplayer. Il dubbio generale è che la community sia sempre meno alla ricerca di giochi single player e punti quasi esclusivamente ai cosiddetti “giochi-servizio”, come Destiny.

Warrick Light, Vice presidente e Consigliere delegato per l’UK, IE e l’Australasia presso Sony Interactive Entertainment Europe, ha affermato che la preoccupazione è assolutamente infondata. Leggiamo le sue parole, in traduzione:

Per quanto il 2018 sia stato innegabilmente un grande anno per Fortnite, anche noi siamo stati molto attivi come publisher e ci siamo focalizzati su esclusive come God of War, Spider-Man, Detroit o titoli VR come Astro Bot.

Il chiacchiericcio è una cosa, ciò che i nostri giocatori stanno chiedendo è un’altra. C’è ancora molto pubblico per i giochi single player che offrono una grande narrazione e un gameplay incredibile; lo testimonia la grande popolarità di Spider-Man e God of War, come i numeri di vendita dimostrano.”

I numeri parlano chiaro ed è innegabile che Sony PlayStation stia producendo opere di successo. Non a caso God of War ha vinto il premio di Gioco dell’anno durante i The Game Awards 2018, seguito da Red Dead Redemption 2, altra grande opera single-player.

Il prossimo anno Sony avrà a disposizione Days Gone e per il futuro ci aspettano giochi come Death Stranding, Ghost of Tsushima e The Last of Us Part II. Speriamo di poter sentire presto novità su questi grandi nomi.

Voi avete già giocato al Gioco dell’anno secondo di The Game Awards: God of War?