Sicurezza

Allarme virus: 11,7 milioni di attacchi ai giocatori nel 2013

Quest'anno i giocatori su PC in tutta Europa hanno subito 11,7 milioni di attacchi informatici. Secondo i dati di Kaspersky Lab sono stati rilevati 4,6 milioni di malware dedicati al mondo del gaming, che hanno contribuito a colpire gli appassionati di videogiochi con una media di 34.000 attacchi giornalieri.

Con l'arrivo del Natale Kaspersky prevede centinaia di migliaia di attacchi e per questo motivo consiglia a tutti gli utenti di prestare la massima cautela.

11,7 milioni di attacchi ai danni dei giocatori europei

I più sfortunati sono i giocatori spagnoli, che con 138.786 attacchi registrati dal 1 gennaio a novembre 2013 sono stati i più colpiti in assoluto. La Polonia si è posizionata al secondo posto con 127.509 attacchi, seguita dall'Italia con 75.080 attacchi.

Gli esperti di Kaspersky spiegano che gli attacchi ai giocatori seguono vari metodi, spesso indirizzati a ottenere username e password alle piattaforme online più disparate.

"I malware in generale hanno come obiettivo determinati giochi, come ad esempio il popolare Minecraft", si legge nel comunicato di Kaspersky. Il riferimento è a un falso Minecraft comparso all'inizio di quest'anno promettendo ai giocatori la possibilità di bannare altri utenti. In realtà era solo uno stratagemma per sottrarre username e password.

Un altro gioco usato per "fregare" gli utenti è stato Grand Theft Auto V, con numerosi siti che offrivano gratuitamente un falso accesso al gioco in versione PC. Inutile dire che una volta che l'utente si collegava al sito un malware infettava il sistema, come abbiamo sottolineato anche in questa notizia. Infine non bisogna dimenticare il cosiddetto scam, come il phishing, che solitamente avviene tramite email fraudolente.

Altro che beta gratuita… – Clicca per ingrandire

I consigli forniti da Kaspersky sono sempre gli stessi: non cliccare su offerte "troppo belle per essere vere", anche se sembrano provenire da fonti fidate, usare password differenti per i diversi servizi, magari aiutandosi a ricordarle con un software di password manager, installare un anti-virus efficace e mantenerlo aggiornato.

Tutto questo senza dimenticare di non condividere le proprie informazioni personali online e di scaricare giochi da fonti sicure, senza rivolgersi a soluzioni illegali. Sembrano banalità, ma a giudicare dal numero di attacchi un ripasso non fa mai male.