IoT

Amazon Dash Button e acquisti in un click

Amazon ha annunciato anche in Italia l'arrivo di Amazon Dash Button, un gadget "smart" pensato per facilitare gli acquisti periodici di uno stesso prodotto. Sostanzialmente infatti si tratta di un dispositivo più piccolo di una pennetta USB e caratterizzato dal logo del prodotto a cui è associato e da un grande pulsante. Lo si può appendere, incollare o posizionare vicino a qualsiasi cosa. Quando ci si accorge che un prodotto sta per finire sarà sufficiente premere il pulsante per ordinarlo. Dash Button infatti si interfaccia via Wi-Fi a un'app sullo smartphone, configurata dall'utente con tutti i prodotti di suo interesse e le quantità desiderate.

amazon dash button

Dal prossimo 15 novembre si inizierà con 27 prodotti (negli USA ne sono supportati già più di 200):

  • Ace
  • Barilla
  • Biorepair
  • Brabantia
  • Caffè Vergnano 1882
  • Dash
  • Derwent
  • Durex
  • Fairy
  • Finish
  • GBC
  • Gillette
  • Huggies
  • Kleenex
  • L'Angelica
  • Lines
  • Lines Specialist
  • Mulino Bianco
  • Nerf
  • Nobo
  • Pampers
  • Pellini
  • Play-Doh
  • Rexel
  • Scholl
  • Scottex
  • Scottonelle
  • Tampax

Come detto ci sarà un Amazon Dash Button per ciascuno di essi (il prezzo è di 4,99 euro). Sarà sufficiente ad esempio posizionare quello Barilla o Mulino Bianco nella dispensa, il Dash vicino alla lavatrice etc. e, nel momento in cui ci si accorge che il prodotto sta per finire, sarà sufficiente una pressione del pulsante per ricevere il prodotto comodamente a casa.

amazon dash 2

Le API di Dash Button inoltre sono open source e possono essere integrate in qualsiasi altro dispositivo connesso. Whirlpool ad esempio l'ha integrato nella sua app così che si possa comprare detersivo, anticalcare, anti-batterico o ammorbidente, mentre Samsung ci ha collegato il toner delle stampanti, in modo da segnalarne l'esaurimento per consentire acquisti immediati.

Dal lancio, avvenuto lo scorso anno, negli Stati Uniti e più recentemente in Austria, Germania e Regno Unito, il successo del nuovo servizio è stato continuo, con una crescita costante di ordini che negli USA è stata addirittura esponenziale, con ordini aumentati di 5 volte rispetto all'anno precedente. Ora tocca a Francia, Spagna e Italia: riuscirà a cambiare le nostre abitudini di spesa?