Tom's Hardware Italia
e-Gov

Amazon sotto indagine antitrust anche negli Stati Uniti

La Federal Trade Commission ha avviato un'indagine antitrust nei confronti di Amazon: si presume un abuso di posizione dominante.

Amazon è oggetto di indagine antitrust da parte della Federal Trade Commission per gli stessi motivi che hanno convinto l’Antitrust UE ad approfondire i suoi rapporti con i rivenditori partner (seller). Si presume un abuso di posizione dominante nel settore e-commerce.

Più fonti hanno confermato a Bloomberg che un team di investigatori della FTC ha iniziato a intervistare diversi commercianti per stabilire il potere di Amazon. L’azienda sostiene che i suoi partner hanno alternative per la vendita, ma si suppone che moltissimi registrino la maggior parte delle transazioni proprio su Amazon. Si parla infatti dei cosiddetti “seller” che sfruttano la piattaforma come “marketplace” (mercato).

Ufficialmente sia FTC che Amazon non hanno rilasciato alcun commento, ma è certo che questa indagine rientra nella vasta operazione che sta scandagliando le attività dei colossi hi-tech. Da ricordare infatti il Dipartimento di Giustizia e 50 Procuratori statali stanno facendo le pulci a Google, Facebook e tutti gli altri.

Ad ogni modo FTC sta ancora muovendo i primi passi per definire l’universo Amazon. Oggi l’azienda sostiene di detenere solo il 4% del mercato statunitense della vendita al dettaglio, ma è pur vero che molti venditori online ottengono dal marketplace il 90% delle loro vendite. L’accordo siglato tra Amazon e Apple per consentire la vendita dei prodotti ai soli negozianti autorizzati, ad esempio, ha messo in difficoltà molti professionisti. E ogni novità contrattuale spesso non consente margini di trattativa.

Altro tema è quello dei dati. Ogni attività dei “seller” viene costantemente monitorata in ogni dettaglio, e in base alle informazioni preliminari raccolte dalla Commissione UE sembra che il colosso statunitense utilizzi questi dati per stabilire la sua azione e probabilmente incidere negativamente sulla concorrenza.