Spazio e Scienze

Arriva MONICA, il misura-smog portatile tutto italiano

Si chiama MONICA il primo misura-smog portatile che può essere montato sul passeggino, la bici o lo scooter. Messo a punto dai ricercatori dell'Enea, è stato presentato a Ecomondo, la fiera internazionale della sostenibilità che si tiene a Rimini fino a venerdì 11 novembre.

MONICA è una sigla che sta per "MONItoraggio Cooperativo della qualità dell'Aria" ed è un multisensore intelligente capace di tracciare l'esposizione personale agli inquinanti e di scegliere un percorso più green attraverso un'app sullo smartphone.

monica ecomondo
Il presidente ENEA Testa (a destra) illustra MONICA al ministro dell'Ambiente Galletti a Ecomondo, Clicca per ingrandire

Chi usa MONICA può misurare il livello di emissioni e condividere i dati con altri utenti. Il dispositivo si presenta come una scatoletta colorata di 8 centimetri per 12, con all'interno un sistema multisensoriale che misura gli inquinanti – monossido di carbonio (CO), biossido di azoto (NO2), ozono – e sullo smartphone indica sia l'indice numerico di esposizione sia il punto in cui è stato rilevato sulla mappa lungo il percorso.

Per realizzare una flotta di sensori-pilota da testare nelle città, l'Enea ha deciso di lanciare per la prima volta una campagna di finanziamento collettivo tramite la piattaforma di crowdfunding Eppela (eppela.com), dove a breve sarà possibile sostenere il progetto.

"L'obiettivo – spiega il presidente ENEA Federico – non è solo di trovare finanziamenti in tempi notoriamente complessi per la ricerca, ma di sperimentare un approccio consapevole e partecipativo ai problemi dell'ambiente e della salute, in questo caso dell'inquinamento atmosferico nelle città, evidenziando il possibile contributo dell'innovazione tecnologica che come ENEA ci vede in prima linea".

A livello scientifico e tecnologico, MONICA non vuole entrare in competizione con i sistemi di monitoraggio tradizionali, ma aprire la strada a strumenti integrativi, in linea con le direttive europee che prevedono anche l'utilizzo di sistemi mobili concepiti per misurare con parametri diversi da quelli attuali e creare una rete più diffusa e capillare. Ad oggi il prototipo di laboratorio del misura-smog costa circa 500 euro, ma se i test sul campo avranno esito positivo il costo del prodotto potrebbe abbassarsi a 100/300 euro.

delhi nov smog
La "nuvola" di smog in India, Clicca per ingrandire

Un dispositivo come MONICA potrebbe aiutare a comprendere meglio la situazione nelle aree densamente popolate e inquinate. In questi giorni fa molta notizia la cappa di smog sopra New Delhi, visibile persino dallo spazio. I livelli di inquinamento hanno superato di oltre 16 volte il limite consentito e sono state chiuse scuole, molti abitanti hanno iniziato a fuggire e il Primo Ministro di Delhi ha paragonato la città a una "camera a gas".

Mascherina Anti-Smog Mascherina Anti-Smog