Tom's Hardware Italia
Sicurezza

Clienti PostePay, la truffa corre via Facebook

È una vera epidemia di truffe quella che si sta verificando sulle pagine Facebook di Poste Italiane e PostePay, con centinaia di clienti che denunciano di aver subito furti dai loro conti. E non si tratta di somme di poco conto: in un gruppo dedicato i membri raccontano di aver subito furti per centinaia e […]

È una vera epidemia di truffe quella che si sta verificando sulle pagine Facebook di Poste Italiane e PostePay, con centinaia di clienti che denunciano di aver subito furti dai loro conti. E non si tratta di somme di poco conto: in un gruppo dedicato i membri raccontano di aver subito furti per centinaia e in alcuni casi migliaia di euro.

Incredibile? Non proprio. A rendere credibile il tutto, infatti, è la scelta di Poste Italiane di fornire assistenza attraverso il Messenger di Facebook. 

FB
Molti messaggi con la richiesta di assistenza vengono inviati in modalità pubblica, probabilmente con l'idea di fare leva sul desiderio di Poste Italiane di mostrarsi efficiente. Peccato che sia un'arma a doppio taglio…

Il modus operandi dei truffatori, come ha spiegato la società di sicurezza D3Lab, è sempre lo stesso: i clienti vengono contattati da un falso operatore di Poste Italiane che sostiene di intervenire per risolvere i problemi da loro segnalati sulla pagina Facebook dell'azienda.

Nel corso della procedura, poi, il falso operatore fa in modo di farsi dare le informazioni che gli servono (tra cui l'OTP fornito via SMS da Poste) per eseguire ricariche o trasferimenti dalle carte di credito.

Per saperne di più leggi l'articolo completo su Security Info, il sito Internet completamente dedicato alle news e agli approfondimenti sul tema della sicurezza informatica.