Home Cinema

Conclusioni

Pagina 23: Conclusioni


Conclusioni

L’Athlon64 FX con il controller di memoria integrato ha mostrato le sue potenzialità. Se l’utente necessità di giocare a giochi 3D (Comanche, Serious Sam, Splinter Cell, Unreal Tournament 2003, Wolfenstein Enemy Territory e X2), il Pentium 4 Extreme Edition non è in grado di tenere testa all’AMD. Inoltre l’Athlon FX è in testa anche per quanto riguarda la compressione dei dati utilizzando WinRAR, la compilazione di un progetto in C++ con Visual Studio e Mathematica.

D’altro canto, il Pentium 4 può far segnare ottimi punteggi con quelle applicazioni che beneficiano di un’ampia cache, un’alta frequenza e specialmente della funzionalità HyperThreading come: 3D Studio Max, Cinema 4D, Cool Edit Pro, XMPEG with DivX, MainConcept MPEG Encoder, TMPGEnc, SYSmark 2004 e Microsoft Movie Maker.

Con i risutlati ottenuti è molto difficile dichiarare un unico vincitore; a frequenze elevate, entrambi i processori offrono potenza addizionale.

Entro la prima metà del 2004, Intel debutterà con il suo Socket 775, PCI Express e memoria DDR2.

Nel frattempo, AMD si concentrerà sul Socket 939, che include un bus HyperTransport, ed elimina le lente memorie DIMM Registered.

Quindi, di conseguenza, chi tra i due riuscirà a combinare le proprie nuove tecnologie in parallelo con un incremento delle frequenze sarà il Re delle Prestazioni del 2004.