e-Gov

Il Funky Professor e il mistero del cocumberazzo

È morto la scorsa notte Marco Zamperini, per gli amici Funky Professor. Marco ha fatto tante cose per il mondo della tecnologia ma il grande pubblico lo conosce come penna di Wired Italia fin dal primo numero.

Ho avuto il piacere di chiacchierare l'ultima volta con il Funky Professor l'anno scorso a Berlino, entrambi ospiti a una cena di Sony, nostra padrona di casa durante l'IFA. In queste circostanze, dopo un giorno in fiera e un'overdose di tecnologia, l'ultima cosa che vorresti a cena è guastarsi l'appetito continuando a parlare di processori, memoria e funzioni innovative.

Io e Marco su questo concordavamo e, ben decisi a parlare di tutto tranne che di chip, discutevamo con ardore delle nostre esperienze di vacanza. Mentre mettevamo fuoco le rispettive passioni per la Puglia, nel pieno di una osteria tipica berlinese lui si gira verso di me, e con il classico cipiglio da professore, mi pone una domanda tutt'altro che tecnologica:

"Senti, ma quando stavo nel Salento c'era un ortaggio che mangiavano tutti e che io non ho mai visto. Ah, ora mi ricordo, lo chiamavano cocumberazzo!" Detto questo, senza attendere risposta, si rivolge a tutti i commensali e ribadisce ad alta voce "Ma insomma, che cavolo è sto cocumberazzo?"

Il management di Sony e vari rinomati giornalisti del settore – non tutti italiani – stavano attoniti ad ascoltare senza capire bene di cosa stessimo parlando; che fosse un ritrovato della scienza informatica su cui non erano preparati?

Io nel frattempo ero finito sotto al tavolo, perché quando Marco ha pronunciato con il suo vocione quel termine così unicamente dialettale, sono scoppiato a ridere fino alle lacrime. Era del resto troppo paradossale sentire un termine dialettale salentino così stretto, ma così stretto che già a Lecce non lo capirebbero, nella capitale mitteleuropea; con l'aggravante di essere a quasi duemila chilometri dalla Grecìa salentina e nel pieno del festival delle innovazioni globali.

Ed è così che voglio ricordare il Funky Professor, un collega apparentemente burbero e scontroso ma che, come i migliori docenti, era capace di tenere sempre alta l'attenzione del suo pubblico estraendo dal cilindro una battuta capace di spiazzare tutti.

Chi volesse saperne di più sul cocumberazzo o meloncedda, troverà la soluzione di questo mistero etno-gastronomico su Wikipedia alla voce Carosello.