Sicurezza

Kaspersky Lab lancia la nuova versione di Small Office Security

La sicurezza nei piccoli uffici sta diventando una questione sempre più importante. Molte piccole aziende, infatti, conservano contatti e documenti relativi a grandi società di cui sono fornitrici, ma spesso non riescono a evitare che questi dati vengano trafugati e successivamente usati come base per attaccare bersagli più interessanti.

Per questo la nuova versione di Kaspersky Small Office Security incorpora, oltre alle classiche contromisure per il contenimento delle infezioni informatiche, una serie di tecnologie mirate ad arginare le falle più comuni causate da infrastrutture obsolete ed errori (o cattive abitudini) propri di personale poco addestrato.

Innanzitutto, la suite copre tutti i dispositivi dell'azienda: dallo smartphone al PC, passando per Mac, Android e iOS. Ovviamente, su iOS non tutte le funzioni saranno abilitate, ma le più importanti non mancano, come il controllo degli url visitati tramite un browser speciale.

Passando, poi, ai moduli specifici, la prima delle tecnologie degne di nota è quella che protegge i computer dalla criptazione malevola tipica dei malware che poi chiedono dei soldi per restituire i file codificati.

Kaspersky SOS4
L'interfaccia della nuova versione è pensata per l'utilizzo su schermi touch.

Tramite un meccanismo di protezione cloud based, infatti, si può istruire il software a bloccare tutti gli eseguibili che non hanno l'ok dal sistema di reputazione online di Kaspersky, impedendo ai ransomware di essere eseguiti. Anche se un utente lancia per errore un malware criptante (molto difficili da identificare), questo non viene eseguito e i dati sul disco restano al sicuro ma accessibili.

Sempre tramite cloud viene gestito anche un'altro aspetto molto importante: quello delle password. Una vera piaga per i piccoli uffici, le password vengono di solito appuntate in file di testo conservati sul desktop o addirittura su post-it appiccicati allo schermo, diventando facile preda di furto informatico o fisico.

Tramite il gestore di password presente in Kaspersky Small Office Security, l'impiegato deve ricordare una sola master password che sbloccherà di volta in volta il servizio o il sito a cui ci si collega, tenendo al sicuro le credenziali ufficiali. Ricordare solo una password invece delle decine che servono mensilmente rende molto più semplice tenerla a mente ed evitare compromissioni.

Infine, il modulo "Safe Money" si occupa di rendere più sicuro l'uso dell'online banking agli impiegati dell'amministrazione. Un sistema di sand-boxing isola il browser da cui si compiono le operazioni, impedendo il key-logging e la cattura delle password tramite fotografia dello schermo o registrazione dei movimenti del mouse.

Insomma, sappiamo bene che un utente attento è insostituibile quando si parla di sicurezza, ma limitare la quantità di errori che un impiegato può compiere nei momenti "cruciali" è sicuramente un bel passo avanti nel limitare le possibilità di intruisione.