Tom's Hardware Italia
Tecnologia

Le 30 foto scientifiche più belle del 2016

Alieni, fantasmi, draghi e parrucchini: c'è un po' di tutto nelle foto scientifiche che quest'anno per qualche motivo si sono guadagnate la ribalta delle cronache. Eccone alcune.

Parliamo spesso di Scienza, ma c'è un aspetto di questa sconfinata e affascinante materia che trascuriamo spesso: le immagini. Per quanto si possa essere mentalmente lontani da un esperimento o ignorare le tecniche usate dagli scienziati, spesso un'immagine è capace di colmare il vuoto, di suscitare meraviglia o ironia. Rimediamo in questo fine d'anno con alcune delle più belle foto scientifiche che sono circolate nel 2016: a voi giudicare qual è la migliore.

Alieno o pesce?

underwater photography 01

Nuotando sullo sfondo nero delle profondità marine, questa creatura rara da vedere allo stato di larva sembra più un alieno che un pesce. La foto, scattata dal fotografo Jeff Milisen, ha incassato il primo premio nell'Ocean Art Contest per la fotografia subacquea. La particolarità di questo esponente della famiglia degli Ophidiidae è che allo stato larvale mostra un'appendice blu che contiene il sacco digestivo, e che è messa in evidenza dall'illuminazione della foto.

Una bellezza italiana

ocean art 1 wide angle 1 visintin the satellite

Sempre nell'ambito dell'Ocean Art Contest, questa foto ritrae una scifomedusa (Rhizostoma pulmo) fotografata dall'italiano Francesco Visintin nelle acque poco profonde al largo della costa della Versilia. La sua presenza sulle nostre coste è dovuta all'aumento delle temperature del mare, unita alla diminuzione dei predatori naturali delle meduse, insieme ad altri fattori fra cui venti, correnti e la stagione degli amori. Bellissima da vedere, in un incontro forse non le stringerei il tentacolo!

Il ragno che si crede un pavone

new peacock spider 06 lobatus

Quello ritratto in questa foto è un maratus lobatus, una nuova specie di ragno colorato individuata per la prima volta quest'anno (con altri sei) in Australia occidentale e meridionale. Questi aracnidi sono noti per i colori fiammeggianti che mostrano durante elaborate danze di accoppiamento. L'autore della foto è David Knowles. Senza dubbio un soggetto fotogenico, più di tanti umani che fanno i pavoni (e basta).

L'Universo in una foto

observable universe logarithmic image square

Questa di Pablo Carlos Budass è una delle più belle riproduzioni artistiche dell'Universo. Se aguzzate la vista al centro della sfera c'è il nostro Sistema Solare con tutti i pianeti interni ed esterni, quindi la fascia di Kuiper, la nube di Oort, Alpha Centauri, il Braccio di Perseo, la Via Lattea, la galassia di Andromeda e quelle vicine, il Cosmic Web (la rete di filamenti di materia che costituisce la struttura cosmica intergalattica), la radiazione cosmica a microonde e – al limitare della sfera – il plasma invisibile del Big Bang.

Ant Man nella realtà

insects unlocked free photos 01

Se dopo avere visto Ant Man avete iniziato a pensare che le formiche tutto sommato non siano così brutte guardate questo ritratto. Se poi resterete della stessa idea avrete tutta la mia stima. A me fa un po' senso. Per la cronaca è un esponente di Pogonomyrmex Comanche.

Cucciolo di drago

sea dragon egg

Chi l'ha detto che i draghi non esistono? In una grotta slovena è stato fotografato un uovo di Proteus anguinus che aspetta di schiudersi. Si tratta di una salamadra europea che da adulta arriva a una lunghezza di 40 cm circa. Ok, non potrete cavalcarla come Hiccup con Sdentato, ma la popolazione locale ha soprannominato questi simpatici animaletti "draghi delle caverne".

Sorriso a 32 denti… no di più!

surprisingly social sharks 1

Questo squalo toro sembra sorridere alla macchina fotografica. È un esemplare (Carcharias taurus) a cui i ricercatori dell'Università del Delaware hanno attaccato un trasmettitore acustico in modo da monitorare i suoi movimenti in mare aperto e capirne meglio le abitudini. Si è appreso che gli esponenti di questa specie non sono solitari come si pensava, ma al largo interagiscono spesso.

La mangusta parrucchiera

warthog mongoose

Se nella savana vi dovesse servire il parrucchiere sappiate che potrete chiamare una mangusta. In questo caso il cliente è un facocero e la scena è stata ripresa al Queen Elizabeth National Park dell'Uganda. A quanto pare non è raro vedere una mangusta prendersi cura della pelliccia altrui. Volete provare?

Casper!

gost octopod 01

Se credete ai fantasmi sarà il caso che facciate una capatina sul fondo dell'Oceano, alle Hawaii. È qui che è stato fotografato questo simpatico polpo che assomiglia a un fantasmino e la cui specie non è ancora nota. Sembra che non sia dotato dei cromatofori che permettono agli altri polpi di mimetizzarsi efficacemente.

Eclisse totale di Sole

total solar eclipse 2016 nasa totality

Il 9 marzo 2016 c'è stata un'eclisse di Sole che da zone come Sumatra, Borneo, Sulawesi e altre isole, fino alla zona nel nord-est del Pacifico si è potuta apprezzare in tutto il suo buio splendore. La foto che vi proponiamo è stata scattata alle Woleai Island in Micronesia. Uno spettacolo che purtroppo in Italia non abbiamo potuto apprezzare. È una di quelle occasioni in cui maledico di vivere nell'angolo sbagliato di mondo.

Il ragno vegetariano

plant eating jumping spider

Questo è uno dei tanti ragni vegetariani: a marzo 2016 i ricercatori hanno contato fino a 95 casi di aracnidi che integrano la loro dieta con alimenti vegetali. La maggior parte è costituita da ragni saltatori, come questo fotografato a Kinshasa, in Congo. Chissà se anche lui cercherà di far cambiare dieta a tutti quelli che lo circondano!

Onda d'urto supersonica

supersonic shock wave image

Ad aprile la NASA ha pubblicato questa bellissima immagine che ritrae le increspature create da un aereo supersonico davanti al Sole. La fotografia è stata scattata con un metodo chiamato strioscopia o metodo Schlieren, che utilizza una luce brillante e uno sfondo scuro per mostrare cambiamenti di densità dell'aria. In questo caso le onde d'urto erano generate da un aereo T-38C della US Air Force.

Ragno spaziale

spider nebula spitzer 2mass

Fino ad ora abbiamo visto ragni reali, ma a quanto pare ce ne sono anche nello Spazio. Un esempio è questa foto scattata dallo Spitzer Space Telescope della NASA, che ritrae la Nebulosa del Ragno, una nube di polvere e gas situata a 10.000 anni luce dalla Terra. Per la cronaca, la nebulosa non è davvero verde: i colori a infrarossi, invisibili a occhio nudo, sono riprodotti in blu, verde e rosso in modo che la nebulosa sia visibile. Io continuo a preferire la nebulosa Elica, poi sono gusti. 

Gelatina spaziale

alien jellyfish

No, non è una forma aliena che lancia messaggi rassicuranti del tipo "veniamo in pace". È uno degli strani abitanti della Fossa delle Marianne, la parte più profonda degli oceani. Si tratta di una medusa con i suoi tentacoli.

I miracoli dell'esposizione

NG 50 greatest 06

Questa foto, che fa parte di una mostra itinerante del National Geographic, risale al 1977 ed è frutto di un'idea del fotografo Bruce Dale, che montò una fotocamera sulla coda di un jumbo jet e scattò da remoto con una esposizione di 25 secondi durante l'avvicinamento alla pista di atterraggio. Prima che scriviate che tutti potreste fare uno scatto del genere con lo smartphone da 100 euro, confesso che se fossi capace di fare una foto così non sarei qui a scrivere.

Il risveglio della bestia affamata

black hole accretion

Questo buco nero è stato sorpreso mentre divora una stella. L'evento è stato ripreso nel 2011, ma si è verificato molto prima: il buco nero supermassiccio infatti si trova a 3,9 miliardi di anni luce dalla Terra, ed è dormiente.

Viaggio al centro della Terra

garnero

Nel 2016 sono state scoperte in profondità sotto alla crosta terrestre delle enormi macchie misteriose calde, forse di roccia fusa. Si troverebbero sotto a Pacifico e Atlantico, e avrebbero le dimensioni dell'Everest. Dalla descrizione che ne hanno dato gli scienziati iniziano in prossimità del nucleo del pianeta e vanno a salire attraverso la roccia come le bolle nelle lava lamp.

Vulcano felice

smiling volcano

Se non avete mai visto un vulcano che sorride vi siete persi l'eruzione del vulcano Kilauea delle Hawaii, che quest'anno ha disegnato un'emoticon sorridente sulla lava, facendo impazzire Internet. Il sorriso è apparso in un cratere sul fianco ovest, sulla East Rift Zone di Kilauea.

Il primo esemplare di octobot

octopus like soft robot

Quello nella foto non è l'ennesimo pesce fosforescente negli abissi marini. È un octobot, il primo robot gommoso, che ha una larghezza di 6 centimetri, completamente realizzato con parti molli. Non ha bisogno di batterie, perché contiene un flusso costante di ossigeno gassoso che gli dà forma e lo fa muovere.

L'eclisse fa il bis

double eclipse 1

Il 1° settembre 2016 la Luna e la Terra sono passate entrambe davanti al disco del Sole. Lo spettacolo è stato fotografato dal Solar Dynamics Observatory della NASA, che ha realizzato immagini spettacolari. Dato che l'atmosfera terrestre assorbe parte della luce della nostra stella, l'ombra del pianeta durante la doppia eclisse appare sfocata, mentre l'ombra della Luna è distinta. Gli spettacoli della natura sono inarrivabili!

Laghi marziani

mars valleys age

Fra 2 e 3 miliardi di anni fa si stima che sulla superficie di Marte ci fossero numerosi laghi, tra cui uno più grande di molti di quelli presenti in Nord America nell'area dei Grandi Laghi. I ricercatori l'hanno scoperto quest'anno, prospettando l'idea che il tempo in cui su Marte c'era acqua allo stato liquido fosse meno lontano di quanto si pensasse. Dai dati raccolti con il Mars Reconnaissance Orbiter i ricercatori dell'Università della Virginia calcolano che un grande lago abbia creato un bacino (Heart Lake, in questa foto) con 2790 chilometri cubi di acqua.

Salute!

sneeze nejm image

Se vi state chiedendo cosa diavolo è raffigurato in questa immagine, sappiate che si tratta della nube di goccioline di saliva e aria calda ad alta velocità espulse durante uno starnuto. Al cronometro dura circa 150 millisecondi, ma dalle immagini si vede che le goccioline continuano il loro viaggio per molto più tempo. Quanto alle distanze, secondo le misurazioni di una ricerca pubblicata quest'anno sul New England Journal of Medicine, le gocce più grandi espulse con uno starnuto possono arrivare a una distanza di due metri, quelle più piccole possono arrivare a 8 metri. Morale: coprite naso e bocca quando starnutite!

Il parrucchino di Trump?

donald trump caterpillar

Da questa foto si potrebbe supporre che il bruco della falena micio (Megalopyge opercularis) e Donald Trump abbiano in comune lo stesso parrucchiere. Questa foto è stata scattata dal fotografo Jeff Cremer in Perù e la specie in esame è ben nota, ma non è amata perché sulla cima della peluria ci sono minuscoli uncini irritanti al tatto. Chissà se anche questa è una caratteristica del Presidente eletto degli USA…

Selfie marziano

mars murray buttes mount sharp

Anche al rover Curiosity è scattata la mania dei selfie. Quello di questa foto è stato scattato fra il 17 e il 20 settembre in un sito sul pianeta rosso chiamato Quela. Non è l'unico autoritratto marziano di questo laboratorio mobile: guardate questo del 2015. Se state pensando a un selfie originale con sfondo marziano pazientate, secondo Elon Musk ci arriveremo presto e chissà mai che cerchino volontari per il viaggio.

Le luci del nord

Chris from Aurora Addicts 2016 10 25 3627 1477492949 lg

Il 26 ottobre di quest'anno, a seguito di una forte tempesta geomagnetica, un brillante bagliore verde ha illuminato il cielo norvegese. Un'aurora spettacolare che è arrivata molto più a sud di quanto non accadesse da tempo, toccando persino i cieli del Wyoming e del nord Wisconsin. Qui scordiamoci uno spettacolo simile.

Meteorite marziano

curiosity mars iron nickel meteorite

A novembre 2016 il rover Curiosity della NASA ha fotografato un oggetto grigio di forma ovale che non ha nulla a che vedere con le rocce marziane a cui siamo abituati. Lasciate perdere le ipotesi complottiste: secondo le analisi l'"Egg Rock" non è altro che un meteorite composto di ferro-nichel, che è caduto sulla superficie marziana.

L'Universo in un pugno

3d print mini universe cmb

Altro che una carezza, un gruppo di scienziati vuole mettervi l'interno Universo in un pugno. Come? Con la stampa 3D e un progetto da cui esce un microcosmo rugoso per simulare la radiazione cosmica di fondo che permea – appunto – l'intero Universo.

Google Maps per il cervello

CCF11

Quante volte vostra madre vi ha chiesto "ma dove hai il cervello?". La mia parecchie, e adesso so che non potrò usare la stessa battuta con mia figlia, dato che Google ha pensato bene di creare una sorta di Google Maps per il cervello. Per la verità si tratta di una visualizzazione che permette ai ricercatori di navigare all'interno del cervello per esaminarne meglio le caratteristiche e agevolare gli studi in corso. Se dovesse far diventare questa idea un progetto consumer forse molti ritroverebbero il senno e il mondo sarebbe migliore. Forse.

Sciame di droni

intel drone fireworks record

Fra qualche anno potremmo avere sciami di droni che volano sulle nostre teste. Che effetto potrebbero fare? Guardate questa immagine e ve ne farete un'idea: risale a novembre e ritrae un esperimento di Intel, che ha lanciato in cielo 500 droni illuminati a LED. Pesavano circa 280 grammi l'uno e avevano in dotazione LED che si accendevano con 4 miliardi di combinazioni diverse, creando spettacoli luminosi di varietà quasi infinita. I fuochi d'artificio del futuro?

Il cerchio della vita

cygnus x 3 annotated

In questa splendida immagine scattata dal Chandra X-ray Observatory della NASA si vede il cerchio della vita su scala galattica: da una parte la morte di una stella che viene divorata da un buco nero nella nube Cygnus X-3, dall'altra il vivaio stellare Little Friend in cui nascono nuove stelle. La distanza fra la vita e la morte è di soli 20.000 – 24.000 anni luce, che su scala galattica non sono moltissimi. Cygnus X-3 emette potenti raggi X mentre muore e uno scoppio luminoso di luce, mentre Little Friend produce bagliore soffuso sulla destra.