Telco

Relazione AGCOM 2017: boom del traffico dati

Il presidente dell'AGCOM, Angelo Marcello Cardani sostiene nella sua relazione annuale 2017 che "il settore della rete fissa evidenzia qualche segnale incoraggiante". Secondi i dati ufficiali la disponibilità dei servizi di accesso a reti fisse a velocità compresa tra i 2 e i 20 Mbit/s ha ormai raggiunto il 97% delle abitazioni."Il 35% delle abitazioni è raggiunta dai 30 Mbit/s e oltre. Le linee di rete fissa a banda larga attive sfiorano i 15,6 milioni di unità su un totale di poco più di 20 milioni di linee. Alla fine del 2016, le linee di rete fissa a banda larga con velocità pari o superiore ai 10 Mbit/s hanno superato per la prima volta il 50% del totale", si legge nel documento.

Unità imm

Il settore del mobile registra un aumento su base annua di 1,3 milioni di linee. "Su un totale di 98 milioni, il numero delle SIM con accesso a Internet è cresciuto nell'ultimo anno del 5,7%, arrivando a superare 53 milioni di unità. Anche i consumi medi individuali di traffico Internet sono in forte crescita (+32,6%). A fine 2016, il traffico dati complessivo risulta in aumento di circa il 46% rispetto ai corrispondenti volumi osservati per il 2015", prosegue il documento.

copertura

L'andamento dei prezzi del settore di telecomunicazioni è in progressivo calo. I servizi residenziali sono calati dell'1,6% mentre quelli mobili del 3,8%. Sono scesi anche i prezzi all'ingrosso (-3,1%). Dopo 10 anni di contrazione del mercato i ricavi nel 2016 hanno invertito la tendenza registrando un +1,5% grazie soprattutto ai servizi dati (+5,6%). Hanno superano per la prima volta i servizi voce (-7,6%).

agcom 1

I ricavi netti della pubblicità online (1,9 miliardi di euro) però ricadono per il 50% su Google e Facebook.

Da rilevare che la spesa media annua dei servizi di comunicazioni orma è diventata la seconda voce dopo la casa nelle famiglie italiane. Su tutto la linea residenziale e i contratti mobili, poi i servizi e prodotti audiovisivi e infine i servizi postali.

agcom 5

Incoraggiante l'aumento di cittadini che si sono connessi almeno una volta nel 2016: si parla di 40 milioni di unità (+4%). Continuiamo comunque a essere fanalino di coda in Europa con il nostro 60% di utenti connessi. Audiweb indica un traffico medio nazionale giornaliero di 23 milioni di utenti – con un picco a dicembre 2016 di 30 milioni. Nella fascia anziana (65-74 anni) navigano solo 33 su 100, mentre in quella giovane (14-34 anni) 92 su 100. Chi ha una connessione fra i più giovani nel 70% si collega ogni giorno.

agcom 2Un passaggio della relazione è dedicato al tema delle fake news. In questo ambito Cardani conferma la difficoltà di intervenire con controllo ed enforcement, soprattutto per l'esigenza di condividere il tutto a livello globale, "ma è altresì auspicabile che, anche laddove di optasse per soluzioni di autoregolamentazione, queste partano dal basso".

Qui per scaricare il documento completo.