Droni

UPS sfida Google Wing, anche i suoi droni consegneranno medicinali a domicilio

Dopo un lungo periodo di stasi dovuto a una fase di sviluppo, la “guerra dei droni” è ormai ufficialmente iniziata, a colpi di permessi di volo e non solo. è di queste ore ad esempio l’annuncio dell’accordo raggiunto tra UPS e CVS Pharmacy per la creazione di un vero e proprio servizio che prevede tra le varie cose, anche la consegna a domicilio di ricette mediche e medicinali. In questo modo la nota azienda di trasporti statunitense intende ribattere colpo su colpo a uno dei suoi avversari più agguerriti (e avanti con lo sviluppo e le licenze), ossia Wing, l’azienda di proprietà di Google.

Nell’annuncio di oggi comunque non sono indicate tempistiche precise per l’inizio ufficiale di questo servizio di consegna tramite droni, anche se UPS è diventata recentemente la prima azienda ‎‎con l’approvazione FAA‎‎ per la gestione di servizi aerei tramite drone.‎

UPS del resto ha già esperienza in questo specifico settore delle consegne di prodotti farmaceutici e medicali, avendo all’attivo una ‎‎partnership con WakeMed‎‎, proprio per la consegna di questo tipo di prodotti, anche se limitatamente al campus dell’azienda stessa. L’accordo di oggi però è molto più ambizioso e prevede il sorvolo di aree residenziali e la fornitura di una gamma molto più ampia di prodotti.‎

In questo momento in cui il settore è ai suoi albori c’è un forte incentivo a muoversi rapidamente. Wing infatti ha stretto un doppio accordo, da un lato con FedEx, azienda rivale di UPS nelle consegne, e dall’altro con Walgreens, la seconda catena di farmacie più grande degli Stati Uniti, proprio alle spalle di CVS Health. Col passare dei mesi questo tipo di annunci è destinato ad aumentare, anche qui da noi in Europa, sebbene il quadro normativo complessivo non sia altrettanto sviluppato e la logistica sia più problematica.