Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Vedere la Terra dallo Spazio potrebbe cambiare il mondo, parola di Virgin Galactic

Il Presidente di Virgin Galactic è convinto che portare turisti nello Spazio stimolerà una maggiore attenzione per il nostro pianeta, e unificherà i popoli.

Virgin Galactic è convinta che, dando alle persone la possibilità di vedere la Terra dallo Spazio, renderà il mondo un posto migliore. La convinzione deriva dal fatto che vedere la Terra com’è veramente, ossia un meraviglioso avamposto, culla della vita, in un vuoto apparentemente infinito, potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui le persone pensano al loro mondo. “Più persone vedono la Terra dall’alto, maggiore è il cambiamento che si può apportare sulla Terra”, ha detto il presidente Virgin Galactic Mike Moses durante un intervento allo Smithsonian National Air and Space Museum di Washington. L’occasione era la donazione al museo del RocketMotorTwo, il motore a bordo dello SpaceShipTwo nel suo primo viaggio nello Spazio suborbitale.

L’idea prende spunto da quanto sempre riferito dagli astronauti della NASA, secondo i quali la visione della Terra dallo Spazio può stimolare una maggiore attenzione per il benessere ecologico del nostro pianeta, ma può allo stesso tempo unificare i popoli, ricordando alla gente che le linee di confine che li dividono sono arbitrarie. Chi porterà lo Spazio a casa con sé saprà dare alla gente quella prospettiva molto più ampia che ha avuto. “Penso che sia il futuro”, ha aggiunto Moses.

Crediti: Virgin Galactic

Lo SpaceShipTwo è simbolico in quest’ottica. Prima di tutto perché è frutto di una sperimentazione mirata a trasportare turisti nello Spazio. I prezzi sono salati (al momento si parla di 250 mila dollari a biglietto), quindi non sarà un’esperienza accessibile a tutti, almeno per i primi anni. Però è sintomo del fatto che presto non saranno più solo gli astronauti a beneficiare dell’esperienza. In secondo luogo, lo SpaceShipTwo è stata la prima missione con equipaggio a decollare nello Spazio dal suolo degli Stati Uniti da quando la NASA ha dismesso i voli spaziali nel 2011. Anche per questo motivo, la Federal Aviation Administration ha assegnato le Commercial Astronaut Wings ai piloti Mark “Forger” Stucky e Frederick “CJ” Sturckow.

Nei piani, lo SpaceShipTwo è progettato per portare in brevi viaggi nello Spazio suborbitale fino a sei passeggeri paganti e carichi utili scientifici. Il veicolo viene portato in quota da un aereo modificato chiamato WhiteKnightTwo, quindi sganciato ad un’altitudine di circa 15.000 metri. Il fondatore di Virgin Galactic, Richard Branson, si aspetta che le operazioni commerciali di SpaceShipTwo prendano il via a metà di quest’anno e intende essere a bordo del primo volo commerciale.

Ricordiamo che Virgin Galactic non è l’unica azienda impegnata nel turismo spaziale. La concorrente più famosa è Blue Origin di Jeff Bezos, con New Shepard. Anche qui l’obiettivo è portare persone e carichi utili nello Spazio suborbitale, e anche in questo caso i voli potrebbero iniziare quest’anno.

Lo SpaceShip Two potrebbe diventare un aereo mitico: non fatelo mancare nella vostra collezione con questo modellino in scala 1:200.